Dalla eSerieA a Street Fighter, anche il mondo degli espors sogna il ritorno alla normalità. Intanto arrivano novità anche dall’ambito olimpico, mentre tramonta la creazione di una Superlega di calcio che avrebbe avuto conseguenze anche sui titoli calcistici. Per l’esports giocato ecco anche il quarto appuntamento con la nostra Top 4 del Pg Nationals di Rainbow Six Siege. E continua poi la nostra serie in collaborazione con IIDEA, con l’obiettivo di approfondire la conoscenza dei soci: questa settimana abbiamo parlato con Andrea Patrone, esports & brand manager di Ubisoft Italia.

A inizio settimana si sono svolti i playoff della eSerie A TIM su Fifa 21. Finalmente un evento in presenza dopo oltre un anno di stop. Ecco come è andato questo primo passo verso il ritorno alla normalità.

Non è solo l’Italia con la eSerie A a muoversi per un ritorno alla normalità. Ecco anche l’Inghilterra, con il Red Bull Kumite che sbarca a Londra con uno dei più prestigiosi tornei di piacchiaduro: protagonista indiscusso Street Fighter V.

“La Superlega vuole essere una competizione che simuli ciò che fanno le piattaforme digitali per fronteggiare la competizione di Fortnite o Call of Duty, che sono i veri centri di attenzione dei ragazzi di oggi”. Questo il pensiero di Andrea Agnelli prima di riporre nel cassetto il progetto di un grande campionato europeo sullo stile della NBA nordamericana. L’arrivo della Superlega avrebbe potuto cambiare le carte in tavola anche nel mondo dei videogiochi, con Pes pronta ad approfittare dei possibili problemi di Fifa con le licenze.

Quarto appuntamento con la nostra Top 4. Raccoglieremo di settimana in settimana quelli che per noi sono stati i migliori giocatori del Pg Nationals di Rainbow Six Siege.

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha collaborato con cinque federazioni sportive internazionali ed editori di videogiochi per produrre le Olympic Virtual Series (OVS), il primo evento esports con licenza olimpica per gli sport virtuali, non gli eSports, come ci tengono a sottolineare in ogni comunicato.

L’esports di Ubisoft, Rainbow Six Siege, il successo italiano, il PG Nationals e la storica qualifica dei Mkers: il racconto di Andrea Patrone, esports & brand manager di Ubisoft Italia.

 

Altre news dal mondo del gaming:

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome