Microsoft sta avendo gli stessi problemi di tutti noi a procurarsi le console Xbox Series X visto che alcuni dei giocatori professionisti al primo grande torneo di Halo Infinite a Raleigh, nella Carolina del Nord, sono stati costretti a giocare su kit di sviluppo della Xbox Series X. I kit di sviluppo sono costituiti da hardware che gli sviluppatori utilizzano per creare giochi e in genere non sono disponibili al pubblico, figuriamoci utilizzati nei tornei esportivi ufficiali.

Il primo evento esportivo di Halo in due anni si è concluso con i Cloud9 che hanno portato a casa la vittoria a Raleigh sugli eUnited per 4-1. L’HCS Major Kickoff ha prodotto dozzine di clip folli e partite intense. L’evento stesso ha raggiunto quasi 300mila spettatori dal vivo, con i fan di tutto il mondo che si sono sintonizzati per vedere le migliori squadre combattersi. Alla fine, però, sono stati i Cloud9 a uscirne vincitori portandosi a casa il primo Maojr della storia di Halo Infinite.

Ancora pochi giorni e saremo nel nuovo anno. Dopo un 2020 in cui Twitch e gli streamer hanno giocato un ruolo fondamentale nel connettere le persone durante il lockdown, il 2021 che sta per concludersi è stato un anno di ripartenza, verso la normalità. Per Twitch è stata anche l’occasione per festeggiare il suo decimo anniversario confermandosi il principale servizio di live streaming nonostante la crescita di Youtube Gaming.

Anche i settori degli esport e del live streaming si sono espansi nel corso del 2021. I ricavi degli eSports sono cresciuti del 14,5% su base annua, mentre il pubblico di chi gioca ai videogiochi in live streaming è cresciuto del 12,7% rispetto al 2020. L’industria dei videogiochi ha avuto un altro anno di entrate record nel 2021 secondo Newzoo, raggiungendo i 180,3 miliardi di dollari di guadagni.

 

Altre dal mondo del gaming:

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome