L’organizzazione dei Gambit è una delle principali realtà esports in Russia che ha fondato la sua prima esplosione mediatica con League of Legends e il team di cinque russi (uno armeno, a essere precisi) che per anni è stato tra i più importanti della scena internazionale, ai quali ora si aggiunge un team su Valorant, tactical shooter lanciato da Riot Games nel 2020, che nel suo primo anno competitivo vede i Gambit porsi come uno dei migliori team al mondo. Tra i protagonisti della vittoria di Berlino Igor “Redgar” Vlasov, classe ‘97, usa principalmente Astra e Breach come map controller per il proprio team. Abbiamo avuto l’occasione di intervistarlo nelle scorse settimane per comprendere meglio il suo stato d’animo l’indomani della vittoria e come si sta preparando il team per i Champions.

Giacomo “Counter” Manconi e i Samsung Morning Stars hanno raggiunto l’accordo per avere il botlaner italiano come titolare nella prossima stagione del PG Nationals Spring Split 2022 di League of Legends, secondo fonti vicine alle parti ci hanno rivelato. Classe ‘95, Counter è una delle personalità più longeve della scena esports italiana con un ampio curriculum iniziato negli Atrax nel 2014. Dopo uno split di pausa, Counter tornerà sul palcoscenico più importante della scena italiana passando dall’Academy dei Samsung Morning Stars alla squadra del PGNATS, detentrice di un titolo nazionale.

Noodlez e Perkz potrebbero ritrovarsi insieme dopo un anno di lontananza. L’analyst italiano Dimitri “Noodlez” Zografos sembra infatti vicino a trovare l’accordo con l’organizzazione francese dei Vitality, la cui squadra di League of Legends compete nella massima serie europea, la LEC – League of Legends European Championship.

Nelle passate settimane più e più fonti da noi ritenute affidabili ci hanno rivelato le intenzioni dei GG Esports, organizzazione italiana operante su più titoli, di voler vendere il proprio slot all’interno del PG Nationals (di cui vi abbiamo parlato qui), senza che fosse però un decisione definitiva: nel caso in cui non fosse infatti arrivata un’offerta ritenuta congrua, i GG Esports avrebbero continuato a giocare nel PG Nationals anche nella stagione 2022. Diverso invece il discorso dell’Academy, presente nella serie cadetta Proving Grounds: contrariamente a quanto avevamo scritto, sfumato l’eventuale accordo per il PG Nats, le loro attenzioni si sarebbero concentrate sulla vendita proprio di quello slot.

Il ceo di QLASH, Luca Pagano, tra i protagonisti nella serata conclusiva di Business Leaders, davanti a oltre 200 tra amministratori delegati e imprenditori.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome