Vi raccontiamo la finale dal vivo del Summer Split di LoL
banner RoundOne 700×150

Un piccolo passo per il PG Nationals, un grande passo per gli eSport in Italia: il viewing party della finale del summer split di League of Legends è un successo.

Dopo averlo riempito per il Red Bull Solo Q, PG Esports è tornata al Combo Milano per trasformarlo (per una sera) in un Bar Esport. Come i bar di paese quando c’è una bella partita di Serie A o un Gran Premio storico, Combo Milano si è riempito di appassionati di LoL competitivo che, a giudicare dalle grida quando le kill iniziavano a moltiplicarsi, si sono proprio divertiti.

Se qualche settimana fa applaudivo il ritorno degli Esport dal vivo (sempre con LoL ma per il Solo Q) oggi non posso che festeggiare il coinvolgimento e le emozioni che un “semplice” viewing party è riuscito a suscitare nelle persone presenti. “Vederlo qui con i miei amici è tutta un’altra cosa” ha detto Roberto, seduto in prima fila quasi sotto il proiettore. “Sentire l’energia di fan come me mi ha davvero riempito di gioia e poter interagire con gli analyst mi ha fatto sentire coinvolta” ha detto Selene che è venuta con un gruppo di amici.

Prima di parlarvi della finale vera e propria che gli Outplayed hanno giocato contro i Macko c’è un’ultima considerazione da fare: il prossimo passo. Sarò breve: sogno una finale del winter split in un palazzetto dello sport, con giocatori e caster a pochi metri da me e un pubblico pagante sold out. Manca poco e gli eSport italiani potranno dire di aver sconfitto definitivamente la pandemia.

La finale: Macko vs Outplayed

Gli Outplayed hanno iniziato aggressivi, ma la corsa al primo sangue l’hanno vinta i Macko che con una doppia uccisione si sono portati in vantaggio. Servono 14 minuti alla prima torre per cadere, e dopo un quasi teamkill sono sempre i Macko a portarsela a casa. Purtroppo per loro, gli Outplayed hanno scommesso su una composizione di squadra che non sono riusciti a mettere a terra. Massacrati in due scontri su due, gli Outplayed sono stati costretti ad accettare la sconfitta nel primo match e iniziare a sperare in una rimonta.

Inizia il secondo game e i caster sono perplessi delle scelte degli Outplayed. In neanche 3 minuti sono smentiti da Lotus che si prende il primo sangue in toplane e una seconda kill nella giungla. I macko sembrano aver sottovalutato i loro avversari. “É bastato uno starnuto i l’early game degli Outplayed è stato distrutto” Nonostante le prodezze di Lotus, i Macko si sono ripresi in un attimo arrivando pure in vantaggio di Gold.

Vi raccontiamo la finale dal vivo del Summer Split di LoL

Gli Outplayed continuano a portare a casa le kill ma i Macko restano in vantaggio perché gli OP non riescono a capitalizzare sulla loro potenza di fuoco anti convenzionale. I Macko iniziano a costruire momento, abbattono due torri con un singolo messaggero ma gli OP rispondono a tono prendendosi 2 torri in bottom lane. La strategia firmata Outplayed sembra ripagare gli sforzi dei giocatori: dopo due fight vinti, uno dei quali in base nemica e un late game che sembrava non finire mai, si sono presi la vittoria del pareggio e hanno rimesso la palla al centro con quasi 10 kill in più rispetto ai Macko.

Il game 3 comincia con un altro exploit degli Outplayed che si prendono 2 kill nel giro dei primi 3 minuti. I Macko, si prendono la prima torre ma non gli serve a molto perché il primo fight di squadra se lo prendono comunque gli OP. Stenbosse, si porta a casa una tripla uccisione al successivo combattimento per il drago. “Gli Outplayed stanno giocando semplicemente meglio” dicono i caster commentando l’ottima coordinazione che gli OP sono riusciti a mettere in campo nel game 3.

Quasi fossero riusciti a sentirli, i Macko al prossimo Baron eliminano tutti gli OP che osano sfidarli e se lo prendono. Da qui iniziano una carica alla base nemica che sembra inarrestabile e tutta la sicurezza iniziale dei caster svanisce. I Macko distruggono torre dopo torre, inibitore dopo inibitore, e si prendono la partita del vantaggio.

Game 4 e dopo neanche 3 minuti gli OP si prendono il primo sangue ma è una soddisfazione amara perché in pochi minuti i Macko sono di nuovo in vantaggio sul gold e portano a casa la prima torre. Inizia il midgame e i Macko continuano a dominare sterminando 4 OP su 5 nel primo scontro di squadra diretto.

Con 7000 gold di vantaggio i Macko iniziano a chiudere non solo la partita ma l’intero Summer Split del PG Nationals. Gli OP non hanno le risorse o le build per contrastarli e in pochi minuti sono costretti a cadere. Vincono l’accesso diretto agli EU Masters e tornano in cima al competitivo italiano di LoL dopo un’amara sconfitta allo scorso split: i Macko Esport non possono essere più contenti.

Anche gli OP si sono guadagnati un posto ai gironi degli EU Masters ma la loro strada sarà ancora più in salita per arrivare almeno in top 8 nella massima competizione open di LoL in Europa.

“Sono davvero contento della performance di oggi e sono felicissimo di aver portato a casa la vittoria” ha detto Rharesh a caldo subito dopo il match. “Gli avversari da battere all’EU Masters saranno i francesi e gli spagnoli ma abbiamo parecchio tempo per migliorare (oggi e domani si festeggia) ma vogliamo farlo bene questo Masters, è il grande obiettivo per il team”.

banner RoundOne 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome