Articolo top

Uno dei principali appunti che avanzano i detrattori agli amanti dei videogiochi è il rischio dell’alienazione. Tante ore passate davanti a uno schermo portano a interagire meno nella “vita reale”. Non è il caso dei LAN Party, vere e proprie giocate collettive (multiplayer per gli amanti dell’inglese) che sfruttano una rete internet in comune per sfidarsi e magari fare conoscenza. Dagli esperti di Ballistix arriva la guida per vivere al meglio un evento LAN.

COSA FARE – Un vero e proprio decalogo delle cose da fare e non fare. Tra le prime sicuramente il cercare di fare amicizia. Altrimenti tanto vale stare a casa. E poi? Portare dei cavi ethernet extra o qualsiasi altro cavo di cui il PC possa aver bisogno. Si rischia di non giocare se non funziona qualcosa. E se le partite durano troppe e finiscono a tarda notte? Portare snack e schiscette può salvare l’appetito dei gamer più assidui.

COSA NON FARE – Urlare, esultare, arrabbiarsi. Sicuramente si può, ma con moderazione e stando attenti a non rovinare il gioco agli altri partecipanti. Un game over non fa mai piacere, ma non prendetevela troppo insomma. E non toccate la roba degli altri: sembra uno dei 10 comandamenti ma usare il pc di qualcun altro può scatenare la sua ira e compromettere il suo gioco. E sempre per le regole classiche di rispetto altrui, tenere pulito e in ordine e non ascoltare musica a volume alto può aiutare a divertirsi in un ambiente gradevole.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome