Articolo top

YouTube Live inizia a dare del filo da torcere a Twitch. Lo rivela un rapporto congiunto tra Newzoo e Streamlabs, che analizza il mercato del game-streaming in questo primo trimestre del 2019. Lo studio dedica anche ampio spazio agli editori di videogame più visti e alla lotta tra Apex Legends e Fortnite.

ORE GUARDATE – Nel primo trimestre del 2019, YouTube Live ha raggiunto il 24% degli spettatori di Twitch. Sempre nello stesso arco temporale, i contenuti in live streaming guardati su YouTube sono stati 651 milioni, oltre sette volte quelli della piattaforma Mixer. Le ore guardate su Twitch sono aumentate del 7% nel primo trimestre (2,7 miliardi di ore), mentre quelle viste su Mixer del 36% (89 milioni di ore).

1. Twitch: 2,7B
2. YouTube: 651,1M
3. Mixer: 89,4M

ORE DI STREAMING – Le ore totali di contenuti in streaming su Twitch sono aumentate del 18% nel primo trimestre. Sempre nello stesso periodo, YouTube Live ha raggiunto 12,5 milioni di ore di streaming. Mentre Mixer è rimasto stabile di trimestre in trimestre, e ha anzi registrato un calo del 15% rispetto all’anno precedente.

1. Twitch: 103,3M
2. YouTube Live: 12,5M
3. Mixer: 8,2M

GLI SPETTATORI MEDI – YouTube Live ha chiuso il primo trimestre con una media di 52,2 spettatori per stream, più di quelli di Mixer e Twitch messi insieme. Twitch ha raccolto nello stesso periodo solo 26,1 spettatori per stream: una diminuzione del 9% rispetto all’ultimo trimestre del 2018. Mixer ha invece concluso il primo trimestre del 2019 con 11 spettatori medi per stream, un incremento del 31% rispetto al trimestre precedente.

1. YouTube Live: 52,2 spettatori per live stream
2. Twitch: 26,1 spettatori per live stream
3. Mixer: 10,9 spettatori per live stream

I TOP PUBLISHERS – Per quanto riguarda gli editori di videogame, i più seguiti continuano ad essere Epic Games, con 305 milioni di ore guardate, Riot Games (298 milioni), Valve (264 milioni), Blizzard (217 milioni), PUBG Corporation (67 milioni) e Activision (35 milioni). Titoli come Apex Legends e Call of Duty: Black Ops, entrati nella scena del live streaming di recente, non sono riusciti a detronizzare Fortnite e a superare Epic Games come editore più visto.

1. Epic Games: 304.6M
2. Riot Games: 298.2M
3. Valve: 263.6M
4. Blizzard Entertainment: 217.1M
5. PUBG Corporation: 67.5M
6. Activision: 35.2M

APEX INSIDIA FORTNITE – Apex Legends sembra essere comunque uno dei maggiori responsabili del declino nel numero di persone che guardano Fortnite. Dopo il suo debutto a febbraio del 2019, Apex ha chiuso il primo trimestre dell’anno come terzo gioco più visto su Twitch, con 180 milioni di ore guardate, appena dietro League of Legends (298 milioni) e Fortnite (304 milioni). Apex Legends è inoltre stato il secondo gioco più streammato su Twitch con nove milioni di ore, subito dietro a Fortnite con 24 milioni di ore. League of Legends è arrivato invece terzo, con 5,8 milioni di ore di live streaming.

  1. Fortnite: 304M di ore guardate                       1. Fortnite: 24M di ore di streaming
  2. LoL: 298M di ore guardate                             2. Apex Legends: 9M di ore di streaming
  3. Apex Legends: 180M di ore guardate              3. LoL: 5,8M di ore di streaming

LE CONCLUSIONI DEL REPORT – Complessivamente, il 2019 si profila come un anno eccezionale per il live streaming . YouTube prende sempre più piede, attirando nuovi spettatori sulla piattaforma. Nel frattempo, Epic Games si conferma l’editore più visto in assoluto dal primo trimestre del 2018. Tuttavia, Fortnite deve affrontare una dura concorrenza da parte dei nuovi arrivati come Apex Legends. Benché il pubblico di Apex si sia stabilizzato naturalmente in seguito al clamore iniziale, il titolo di EA ha dimostrato che Fortnite non è intoccabile.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome