Dopo Crotone, Reggina, Cosenza (in Serie B) e il Catanzaro femminile, la Calabria ha un’altra rappresentante nel mondo virtuale grazie alla partnership tra Vibonese e Reghium Esports.

La Vibonese, squadra di Vibo Valentia, stringe un accordo con Reghium Esports per partecipare al prossimo campionato di eSerie C. Il club di calcio che milita nel campionato di serie C è squadra calabrese storica, nata nel lontano 1928. Nel corso di questi anni il club si è sempre distinto nelle leghe minori ma dalla stagione 2017/2018 e ritornato nel calcio dei professionisti stupendo tutti ed ottenendo risultati tali da attirare le attenzioni dei media nazionali. Da quest’anno insieme a Reghium Esports parteciperà anche al nuovo campionato creato dalla Lega Pro: la eSerie C, torneo ufficiale che verrà giocato sul nuovo titolo EA Fifa 22.

Il torneo nasce con l’intenzione della Lega Pro di creare un progetto che punti ad unire lo sport con gli esports, al fine di aiutare i club che militano nel campionato ad attirare nuovi tifosi e magari anche nuovi sponsor, in modo tale da dare più visibilità sia alle squadre ma anche al campionato stesso. Ma ad aver più visibilità e prestigio, ora, sarà l’intera regione Calabria, che vede aggiungersi un’altra realtà virtuale a Crotone, Reggina, Cosenza (in Serie B) e al Catanzaro femminile, lo scorso anno protagonista nel campionato della Lnd.

Reghium Esports, nata nel 2016 come piccolo clan di Call of Duty, già l’anno dopo si è allargata ai titoli Fifa (con una squadra pro club) e League of Legends. Dal 2018 diventa ufficialmente un’organizzazione esports e inizia a competere a varie competizioni, nazionali e internazionali. Ora la nuova avventura, a fianco della Vibonese, per il progetto Vibonese Esports. “Siamo pronti ad affrontare una nuova sfida”, dicono da Reghium Esports, “su un nuovo gioco per continuare a tenere alto il nome della Calabria nel mondo esports”.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome