Secondo i dati diffusi dal produttore di attrazioni Virtuis i centri di intrattenimento in Usa hanno trascorso un’ottima estate, anche grazie agli sport elettronici.

L’industria statunitense dell’intrattenimento sembra tirare un sospiro di sollievo dopo le previsioni piuttosto nefaste dettate dalla pandemia e dopo l’esperienza dello scorso anno. Le principali aziende registrano un’estate di successo in termini di incassi, un discorso che vale soprattutto per quelle che hanno investito in attrazioni di alto livello, in grado di offrire realtà virtuale o esports.

Un risultato che viene evidenziato dal produttore di giochi Virtuix, come riporta un articolo pubblicato da Gioconews.it. L’azienda statunitense, pubblicando i dati relativi alla sua piattaforma di gioco Omni Arena, mette in evidenza, in particolare, che nelle catene di Fec (Family entertainment center) a livello nazionale, le entrate mensili medie hanno superato i 15mila dollari per ben sei mesi consecutivi. Risultati che – fanno sapere dall’azienda – superano addirittura i numeri registrati nel pre-Covid. A conferma del fatto che si tratta di una vera e propria ripartenza e che Omni Arena continua a guidare la ripresa dei locali di gioco. L’articolo completo sui dati di Virtuix è consultabile qui.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome