REYKJAVIK, ICELAND - OCTOBER 6: (L-R) DetonatioN FocusMe's Geon-yeong "Steal" Moon, Shunsuke "Evi" Murase and Lee "Aria" Ga-eul walk off stage after a victory match at the League of Legends World Championship Play-Ins Stage on October 6, 2021 in Reykjavik, Iceland. (Photo by LanceSkundrich/Riot Games)

La squadra del Sol Levante supera i Cloud9 nello spareggio per il primo posto e portano per la prima volta nella storia una loro rappresentante ai gironi.

Una qualificazione certa praticamente buttata al vento: i Cloud9, terzo seed del Nord America, lanciano alle ortiche il primo posto perdendo prima contro gli Unicorns of Love e poi contro i Detonation Focus Me. Fino all’ultima partita era un percorso netto quello della squadra di Perkz, un anno fa acquistato dai G2 Esports per un’operazione complessiva del costo di 11 milioni di dollari: tre vittorie su tre e primo posto nel girone B in vista, tradotto qualificazione diretta alla fase a gironi del mondiali. 

REYKJAVIK, ICELAND – OCTOBER 6: Team Unicorns Of Love reacts after a lost match against team Beyond Gaming at the League of Legends World Championship Play-Ins Stage on October 6, 2021 in Reykjavik, Iceland. (Photo by Michal Konkol/Riot Games)

Poi la sconfitta difficilmente spiegabile in modo razionale contro gli Unicorns of Love, ultimi in classifica con tre sconfitte su tre e con un piede e mezzo fuori dal mondiale: eppure gli unicorni russi guidano il match fin dai primi minuti per poi prendere il sopravvento nelle fasi successive e guadagnare il punto che li manda allo spareggio, nonostante i tentativi di tornare in partita dei Cloud9. Il gruppo B delinea così due tiebreak: quello per il quarto posto, necessario per proseguire il cammino nel mondiale, tra Beyond Gaming e Unicorns of Love, e quello per il primo posto tra C9 e DFM per qualificarsi direttamente al Main Event.

REYKJAVIK, ICELAND – OCTOBER 7: Team DetonatioN FocusMe reacts after they win their match during the League of Legends World Championship Play-Ins Stage on October 7, 2021 in Reykjavik, Iceland. (Photo by Wojciech Wandzel/Riot Games)

Se il primo game è stato una sinfonia perfetta dei Beyond Gaming, il secondo è stato un match da continui ribaltamenti di fronte. DFM in vantaggio quasi subito con la botlane, i Cloud9 recuperano e vanno avanti grazie al lavoro svolto in toplane da Fudge e Blaber. Poi due teamfight giocati male dagli americani e alla perfezione dai giapponesi che non si fanno pregare in alcun modo e portano a casa la vittoria storica: per la prima volta nella storia del mondiale di League of Legends una rappresentante della LJL giocherà nel Main Event.

I Cloud9 dovranno ora affrontare la vincente tra Red Canids e Peace, rispettivamente terza e quarta del Girone A, mentre Galatasaray e Beyond Gaming si sfideranno in una Bo5 per avere il diritto di giocare contro gli HLE e sperare nella qualificazione alla fase a gironi principale.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome