Confermato dall’UCI, l’Unione ciclistica internazionale il primo Mondiale di rulli, alias Cycling Esports, organizzato in collaborazione con la piattaforma Zwift: sarà il 9 dicembre 2020. Gli atleti gareggeranno dalla loro palestra domestica, o dalla struttura di allenamento, posizionati davanti a un display che mostrerà il percorso, su le biciclette attaccate ad un rullo (da qui il nome) che, gestito dal software Zwift, determinerà l’esito della gara. Tra le 20 federazioni ciclistiche nazionali che hanno confermato la loro presenza c’è anche quella azzurra. Per la sua struttura il Cycling Esports è uno dei pochi esports che di fatto possono coincidere con lo sport professionistico di riferimento; da qui la facilità (non troppa a dire il vero) a organizzare l’evento, con la collaborazione tra l’Ente internazionale e le Federazioni nazionali.

Saranno due le categorie in gara: uomini Elite e Donne Elite. L’Uci, comunicando la data ufficiale dell’evento, ha illustrato anche il percorso, quello di Watopia, uno dei più popolari della piattaforma Zwift, che sarà uguale per entrambe le categorie: 50,035 km, con un dislivello (virtuale) di 483 metri. Ai vincitori verrà spedita direttamente a casa la maglia iridata, che sarà poi da loro indossata nei successivi eventi di esports già in calendario per il 2021.

Venti le Federazioni che hanno confermato la loro presenza per la categoria maschile ci saranno Italia, Belgio, Francia, Paesi Bassi, Australia, Spagna, USA, Gran Bretagna, Germania, Svizzera, Canada, Danimarca, Polonia, Austria, Colombia, Nuova Zelanda, Sud Africa, Norvegia, Irlanda, Giappone). Tredici le Federazioni presenti con la categoria femminile: Olanda, Italia, Australia, Francia, USA, Germania, Belgio, Gran Bretagna, Polonia, Canada, Nuova Zelanda, Sud Africa, Giappone. La compagine azzurra conterà sulle gambe di Martina AlziniFrancesco LamonMichele ScartezziniAlberto Bettiol e Domenico Pozzovivo.

Oltre alla presenza delle Federazioni nazionali elencate l’Uci ha comunicato che potrebbero esserci anche delle singole adesioni, sulla base di inviti “jolly” gestiti dalla stessa Unione ciclistica. Questo per garantire la presenza, in entrambe le categorie in gara, di almeno qualche rappresentante per ognuno dei cinque continenti. Altro obiettivo dell’Uci è quello di avere lo stesso numero di partecipanti in entrambe le categorie. Per il momento tra gli iscritti al primo mondiale di rulli troviamo campioni (su strada e fuoristrada) come Esteban Chaves, Rigoberto Uran, Tom Pidcock, Jordan Sarrou e Annika Langvad. Nella pagina ufficiale dell’evento, sul sito di Zwift, è consultabile l’intero elenco dei partecipanti.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome