I Rogue dicono addio al titolo di imbattuti nella lega Europea di League of Legends.

La più importante competizione europea di League of Legends (LEC) ha concluso il girone di andata con i Rogue imbattuti con un perfetto inizio di stagione. Tuttavia il destino si è mostrato beffardo e la prima settimana del girone di ritorno li ha visti uscire sconfitti sia dagli Astralis che dai Misfits, rispettivamente ultimi e quarti in classifica, abbandonando così definitivamente il sogno di una stagione immacolata.  

Ho avuto l’opportunità di parlare con Markos “Comp” Stamkopoulos, botlaner dei Rogue, riguardo le prime sconfitte della sua squadra, l’ambiente interno al team e i suoi pensieri rispetto l’ascesa delle leghe regionali europee (ERL). 

Grazie per aver accettato questa intervista Comp. Cominciamo parlando della settimana appena terminata. Considerate le prime due sconfitte arrivate, cosa è cambiato rispetto alle settimane passate? 

Immagino che le squadre migliorino e suppongo che ora capiscano meglio il meta, quindi le loro draft diventano istantaneamente migliori. Nel complesso penso che il problema maggiore provenga dalla nostra squadra; non credo che i nostri avversari siano semplicemente migliori di noi quanto piuttosto che, arrivando a questa settimana, abbiamo avuto un’altra impostazione mentale.  Abbiamo completamente modificato quasi all’ultimo ciò su cui ci alleniamo quotidianamente È stata una strana sensazione allenarsi  su cose diverse per tutta la settimana per poi semplicemente cambiare strada in prossimità della partita. Ma forse è solo una scusa. Forse abbiamo giocato davvero male ed è per questo che abbiamo perso questa settimana. 

YouTube player

A questo proposito, potresti spiegare un po’ cosa è successo nella prima partita della settimana contro gli Astralis? Vi siete tuffati nella partita con una mentalità diversa per provare qualcosa di insolito, come, per esempio, il pick di Ahri? 

No, onestamente Ahri era uno dei pick che abbiamo provato durante la settimana. Questo è il motivo per cui l’abbiamo giocata. Ed eravamo davvero sicuri e tranquilli di volerla giocare. Piuttosto il nostro errore è stato, prima di tutto, non bannare Zeri , decisamente una disattenzione che abbiamo pagato pesantemente. A ripensarci sembra davvero infelice come decisione. A parte questo credo che abbiamo fatto alcuni errori evitabili nelle fasi iniziali della partita che, uniti alla composizione strategica degli Astralis, ha permesso loro in modo nemmeno troppo difficile di accumulare sempre più vantaggi più passavano i minuti. Entrambe le composizioni di squadra erano in realtà molto spaventose, se si prendevano l’early game a loro favore. Ci sarebbe bastato temporeggiare, essere più equilibrati e avremmo vinto quella partita. 

Ed è successo lo stesso il giorno dopo con i Misfits? 

In questo caso credo sia stata per gran parte colpa mia, poco da dire. Onestamente eravamo abbastanza sicuri di giocare questa partita più improntati sulla bot lane. È stato fondamentalmente solo un errore di esecuzione in corsia. E il loro primo dive ha fatto davvero male. Fondamentalmente dovevamo essere in grado di difendere, ma forse non sono riuscito a comunicare nel modo migliore con i compagni. Cercherò di risolvere il problema per la prossima settimana.

Vorrei chiederti: hai giocato quattro diversi campioni durante questo split e Jinx è stata il tuo campione più usato, ma oggi hai scelto di andare con Lucian. È stata sempre la prima scelta o avete dovuto rispondere al pick di Jinx dei Misfits? 

Sì, abbiamo risposto al pick di Jinx. Abbiamo giocato in passato in altre partite Lucian-Nami, l’abbiamo giocata anche contro Jinx. D’altronde Lucian è davvero buono per la corsia e Jinx è un po’ debole inizialmente, ma poi è arrivata Lulu a rendere tutta la corsia davvero fastidiosa. Il pick di Lulu è scomodo in generale, perché hanno scelto di andare di  guardian ed il danno di Lulu è davvero insensato in early game. Quindi penso che questo fosse il problema principale. A essere onesti, il problema principale è derivato dal mio giocare male ma penso che Lulu abbia anche reso le cose fastidiose per noi. Sento che forse se la bannassimo sarebbe molto più facile negare a Jinx l’essere un campione così fondamentale nel gioco. Mi sembra che nel complesso i Misfits abbiano avuto una composizione della squadra piuttosto solida. Penso che le loro draft ora stiano migliorando e che sappiano a cosa dare priorità se le si confronta con quelle delle prime settimane. 

YouTube player

Andando avanti, vorrei chiederti com’è l’ambiente in questo momento tra i giocatori. Avete avuto un inizio di split stellare e ora è un po’ calato nelle ultime due partite: è cambiato qualcosa tra di voi? 

Non credo. No, penso che siamo tutti abbastanza professionali.  E sappiamo che ad un certo punto perderemo. Naturalmente tutti erano eccitati per il 18-0. Anch’io ero un po’ su di giri. Ma è bello sapere che ora questo è solo un sogno. Onestamente, so che tutti dicono così ma penso che sia un po’ vero in questo scenario: è un bene che abbiamo perso perché preferirei molto di più perdere ora che perdere quando i playoff sono vicini. Quindi penso che saremo ancora più affamati [di vittoria] per le prossime giornate e ci alleneremo ancora meglio. Detto sinceramente, non sono affatto preoccupato. 

E in particolare, vorrei chiederti di Trymbi. Ascoltando le comunicazioni vocali della scorsa settimana si percepisce che ha un ruolo di primo piano all’interno della squadra. Com’è lavorare a stretto contatto con lui?

Oh, è stato davvero fantastico. Non ho mai avuto un support come questo. Parla sempre così tanto senza mai proferire una parola fuori posto. Dice sempre cose giuste e utili e sta davvero mantenendo il micro game molto, molto alto. È davvero impressionante perché la maggior parte delle volte, se si parla continuamente e si pensa perennemente a cosa fare sulla mappa, incluso girare per la mappa, prenderne visione e controllo come un support fa, potresti essere il peggiore su altri aspetti, giusto? Come la meccanica o l’esecuzione.  Lui invece riesce a fare tutto come se fosse perfetto al pixel. Penso che sia davvero impressionante da parte sua, onestamente. E sono abbastanza sicuro che continuerà così.

E per quanto riguarda quello che hai detto sui tecnicismi, penso che se si guarda ad alcuni siti web, possiamo vedere che Rogue, come tutta la squadra, è nella top 10 migliori giocatori di tutta la lega. Qual è il tuo pensiero sull’essere parte della squadra che ha performato meglio? 

È molto piacevole. E voglio sottolineare che lavoriamo tutti duramente e, diciamo, per questa settimana, non mi dispiacerebbe nemmeno se non fossi nemmeno nella top 50, ad essere onesti. Non so quanti giocatori ci sono in LEC, ma non mi dispiacerebbe se fossi tra i primi 50. Mi sento come se avessi un inizio abbastanza solido dello split in questo momento, soprattutto perché non ho giocato come l’anno scorso. Tuttavia non voglio pensare ad avere nella mia testa una scusa tipo “posso solo fare male”. Voglio solo essere un giocatore solido per la mia squadra e i miei compagni di squadra ogni partita.

YouTube player

La prossima settimana affronterete i MAD Lions e anche loro hanno avuto una settimana difficile. Cosa ne pensi di loro? E in particolare quali sono i tuoi pensieri su Unforgiven? 

Nel complesso i MAD Lions mi sembra che siano molto peggio dell’anno scorso, credo che stiano ancora cercando di trovare la loro identità. Per il momento la strategia sembra sia più un “diamo ad Unforgiving Jinx o qualcosa del genere e scalare a due, tre oggetti per poi finalmente capitalizzare negli scontri di squadra”. Invece sento che noi siamo più flessibili come squadra rispetto a loro in questo momento. Quindi sono abbastanza fiducioso in vista della partita. 

Riguardo  Unforgiven, infine, mi ricorda un po’ quando agli inizi giocavo per la sola corsia e sono abbastanza sicuro che stia spingendo  il suo support a giocare Thresh. Ci sono passato e l’ho fatto, ma mi sembra che non sia molto flessibile in questo momento. Nella prima settimana ha giocato Karthus, lasciando che la sua squadra facesse il resto del lavoro. Ma a parte quella partita, in realtà non ricordo una partita in cui ho visto la stessa flessibilità da parte sua. Come ad esempio scegliere una corsia più debole lasciando che i Mad Lions si concentrino su altre zone della mappa. È un po’ anche perché le sue scelte non lo permettono. Se sceglie Aphelios o Jinx in ogni partita sono un po’ costretti a giocare per lui. Penso che nel complesso sia abbastanza bravo, come giocatore individuale.

Un’ultima domanda. Tu sei uno dei giocatori che provengono dalle ERL. Quali sono i tuoi pensieri sull’ascesa che le ERL stanno avendo ultimamente? 

È davvero una bella sensazione poter dire di arrivare dalle ERL. Onestamente mi sento come se mi desse delle vibrazioni calcistiche, come se rappresentassero una nazione, come se gli Esports stessero diventando davvero grandi e i fan fossero davvero pazzi e fanatici di essi. Quindi è decisamente bello vedere la crescita della ERL e penso che ci siano giocatori molto validi nelle varie competizioni, sia giocatori ex LEC che emergenti. Mi sembra inoltre che in generale la scena competitiva cresca abbastanza velocemente attualmente in Europa. È davvero piacevole vedere i talenti crescere ogni anno.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome