La squadra arancio-nera si trova attualmente 0-2 al termine delle prime due giornate di Lec, il campionato di League of Legends.

La League of Legends Emea Championship è finalmente tornata a riempire il palinsesto degli eventi esports competitivi: si tratta del campionato della macro-regione Emea che da quest’anno porta tante novità, come l’introduzione di una fase intermedia con partite Bo3, tre split anziché due più le Finals che concludono la stagione e incoronano il vincitore. In occasione della prima giornata la direzione dell’Lec ha anche annunciato dove si disputeranno proprio le Finals che saranno ospitate a Montpellier

Fnatic, falsa partenza

La prima settimana di Lec si compone di tre giornate nel nuovo calendario che va da sabato a lunedì. Con la terza partita ancora da disputare nell’ormai classico calcistico del Monday Night, a colpire è la partenza shock dei Fnatic. Mentre G2 Esports, Koi, Mad Lions e Vitality si trovano già sul 2-0 con due vittorie nelle prime due partite, i Fnatic hanno finora ottenuto due sconfitte nei match giocati contro Vitality e G2 Esports.

Complice un calendario di certo non favorevole, il team composto da Wunder, Razork e Humanoid, confermati rispetto alla scorsa stagione, e dalla nuova coppia in corsia inferiore con il ritorno di Rekkles e l’esordio assoluto di Rhuckz in Lec (che però aveva già esordito con la prima squadra ai Worlds 2022), ha fornito un’ottima prestazione contro i Vitality nel primo match, poi vanificata da una distrazione che è costata loro il game, per poi invece quasi non giocare contro i G2 nel secondo match. Partita in controllo completo dei G2 e del Draven di Hans Sama fin dai primi minuti di un game chiuso in poco meno di 25 minuti.

Le altre volte

Per i Fnatic non si tratta tuttavia della prima partenza shock in Lec, anzi: sembra quasi che i tifosi siano abituati a questi inizi turbolenti. Prendendo in considerazione solo l’era dell’Lec ed escludendo quindi le precedenti edizioni della vecchia Eulcs, la prima falsa partenza per i Fnatic risale allo Spring 2019 quando terminarono la prima settimana, all’epoca composta da sole due partite, con due sconfitte su due contro Sk Gaming e Origen. In quell’occasione però alla fine i Fnatic chiusero la stagione regolare al terzo posto con 11 vittorie e 7 sconfitte.

Per trovare altre partenza simili dobbiamo poi fare un salto al 2021 quando i Fnatic ottengono due sconfitte nelle prime due partite sia nello Spring che nel Summer. Nel primo split perdono contro Misfits all’esordio e contro i Rogue successivamente, ma si rialzano nel terzo game superando lo Schalke04 e chiudendo la prima settimana sull’1-2. Concluderanno poi la regular season al quinto posto con nove vittorie e nove sconfitte. Nel Summer l’inizio è simile: escono sconfitti da Misfits (di nuovo) e Mad Lions ma anche questa volta sullo 0-2 arriva prima la vittoria al terzo game contro i Rogue. Anche in questo caso i Fnatic finiranno al quinto posto in regular season ma con 11 vittorie e 7 sconfitte.

Mai zero vittorie

I tifosi dei Fnatic sembrano pertanto ormai abituati a delle partenze non certo lineari per la propria squadra. In questo 2023 però il tempo a disposizione per invertire la rotta è decisamente inferiore: sono appena tre le settimane di regular season con partite di sola andata e appena nove game da disputare. Al termine, le peggiori due saranno eliminate dalla competizione mentre le altre proseguiranno nella seconda fase di Bo3.

Ciò che dovrebbe tuttavia tranquillizzare i tifosi dei Fnatic è che la squadra nell’era delle settimane da tre partite non è mai andata 0-3 ma ha sempre vinto almeno un match. Dall’altro lato però il prossimo avversario sono i Koi, squadra campione in carica dell’Lec che ha già mostrato di essere in grande forma: per loro una partenza convincente con due vittorie su due arrivate contro Bds ed Excel.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome