Hugo Llanos, regional director Americas di Altenar, parla della situazione attuale del mercato scommesse, della prospettiva futura e di nuove forme di intrattenimento, come gli esports.

Sottolinea come, nell’ultimo periodo, “siamo passati ad un approccio digitale obbligato per le aziende”, Hugo Llanos, Regional Director Americas di Altenar, fornitore di software per scommesse sportive. Nel corso di una recente intervista pubblicata da Gioconews.it, Llanos parla della situazione attuale e della prospettiva futura e di nuove forme di intrattenimento, come gli esports.

“Quando si parla di esports, sport virtuali o altri verticali come i casinò”, aggiunge Llano, “l’industria è in continua crescita e cambiamento mentre il mondo avanza verso nuove forme di intrattenimento”.

Ad una precisa domanda su quale sia la sua opinione in merito all’ondata di popolarità degli esports in America Latina, e se la demografia degli appassionati di sport elettronici differisca molto da quella di chi scommette sugli sport virtuali, Llanos aggiunge che “gli esport sono sicuramente qui per restare. La loro crescita è aumentata durante la pandemia, in particolare l’e-Football (Fifa)”.

“Credo che gli esport stiano crescendo”, aggiunge, “perché, anche se c’è già più attenzione su di loro, c’è ancora spazio da coprire. Ad esempio Madden è lo sport di scommesse più giocato in Nord America ma non ci sono ancora Madden esport. Quindi credo che ci saranno molti sviluppi, e ci sarà molto da apprendere, sia per gli scommettitori che per i bookmaker, ad esempio in termini di gestione del rischio. Stiamo assistendo, e sperimentando, l’inizio degli esport, e sono fiducioso che avranno una quota permanente del fatturato una volta che si stabiliranno e diventeranno più ampiamente utilizzati in tutto il mondo.

Per quanto riguarda la demografia non sono necessariamente gli stessi utenti dei virtuali. I virtuali sono giochi Rng, mentre gli esport sono vere competizioni tra persone reali. La verità è che gli utenti di esports sono più abituati ad acquistare cose online, più esperti di tecnologia e alcuni potrebbero dire un po’ più fedeli ai loro giochi, quindi potrebbero essere un’aggiunta molto interessante a qualsiasi database di clienti e semplicemente rendere quel database più forte”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome