Si parlerà molto di eSerie A all’interno dell’eSports Summit che si chiude oggi. L’evento, nato come spin off del Social Football Summit (la cui terza edizione si è tenuta la scorsa settimana) per creare momenti di condivisione e networking tra i professionisti del gaming, ha proposto nella giornata di ieri numerosi contenuti interessanti sugli sport elettronici e sul modo in cui possono trovare una connessione concreta con il business sportivo. La giornata di oggi, a partire dalle 14, sarà in gran parte dedicata ai player, ma si attendono ulteriori news anche in merito alla eSerie A.

Istituzioni, Federazioni, Organizers, Publishers, Team, ePlayers, Brands parleranno di Futuro e sviluppo del settore Esports – Modelli di business negli esports – Formazione, valori e plus del gaming – Showmatch. A condurre l’appuntamento online con gli eSports Summit sarà la social media manager Vanessa Adabire Aznar, ex sportiva con esperienze nell’atletica leggera, nella pallavolo e anche nel calcio.

L’attesa per oggi è tutta per la eSerie A, il tanto atteso campionato di calcio virtuale, che contribuirà a elevare l’Italia degli esports su un piano più vicino a quelle di altre grandi nazioni europee, dove un campionato di gaming competitivo parallelo alle principali leghe calcistiche, esiste da diversi anni (leggi Francia, Germania, Spagna, Inghilterra…). La eSerieA è stata presentata lo scorso anno dall’Amministratore delegato della Serie A, Luigi De Siervo, proprio in occasione del secondo Social Football Summit, a Roma; furono forniti molti dettagli per un campionato videoludico che avrebbe dovuto partire entro qualche settimana ma, anche a causa della pandemia, a un anno di distanza di concreto si è visto ben poco.

Per saperne di più sull’eSports Summit si può visitare il sito ufficiale dell’evento, www.socialfootballsummit.com

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome