Gli Outplayed perdono l’imbattibilità in una partita mai in discussione, seconda vittoria per gli Axolotl, Atleta di nuovo primi.

Lo aveva detto e gli va riconosciuto: “I Macko sono tranquillamente capaci di perdere in una settimana contro Axolotl e Morning Stars per poi vincere quella dopo contro Outplayed e Atleta”, aveva affermato il caster Emiliano “Moonboy” Marini la scorsa settimana. Non sappiamo ancora come finirà il match con gli Atleta, remake della finale dello scorso Spring Split, ma vista la partita contro gli Outplayed non c’è da stupirsi se alla fine il commentatore del Pg Nationals di League of Legends avrà ragione. 

Macko enormi

Fin dall’inizio della stagione gli Outplayed hanno sempre avuto un problema, visto in tutti e tre i match disputati: un debole early game, poi compensato però dalle prestazioni nei minuti successivi che portavano alla vittoria dei game. Contro i Macko invece non c’è stata alcuna reazione, annullata totalmente dalla partita perfetta disputata dai due volte campioni del Pg Nationals e tre volte consecutive finalisti. Nonostante il meta lento, la squadra di Cristofaro Di Maggio ha accelerato fin dai primi minuti, senza lasciare spazi di manovra agli Op e chiudendo in meno di 25 minuti.

La situazione in classifica

I Macko sistemano così la situazione in classifica agguantando il terzo posto a pari merito con i Cyberground e i sorprendenti Samsung Morning Stars, ancora una volta vincenti. Davanti gli Outplayed e gli Atleta Esport, entrambi con quattro vittorie e una sola sconfitta. Chiudono Axolotl, due vittorie e sesto posto ma soprattutto sempre più convinti dei propri mezzi e trascinati dal jungler Jaunatis, poi Gg Esports a Esport Empire, ancora a secco. Sono proprio questi ultimi la squadra più sorprendente del Summer Split, seppur in negativo. Il team non sta chiaramente funzionando e, se nella prima settimana l’assenza forzata del midlaner titolare e un calendario non favorevole poteva rappresentare una giustificazione, arrivati alla terza settimana le scuse esterne non reggono più: il problema è interno, mancano sinergia e rapidità di esecuzione, forse anche fiducia tra i reparti.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome