Pokémon Unite e GO: i risultati delle prime finali mondiali

Direttamente dai mondiali di Londra vi raccontiamo i risultati delle prime finali mondiali di Pokémon Unite, il MOBA targato Pokémon, e Pokémon GO.

Dopo aver compiuto il suo primo anno di vita e dopo l’annuncio della nuova mappa in arrivo, Pokémon Unite è stato protagonista della sua prima finale mondiale. Il 2022 è stato anche l’anno di debutto per l’eSport di Pokémon GO che vi abbiamo già raccontato alle finali europee.

A conquistare il titolo di campioni del mondo di Pokémon Unite sono stati i player dell’organizzazione nordamericana Blvkhvnd (black-hound) in una finale combattutissima contro gli europei di Nouns Esports. Sin dall’inizio del torneo caster e commentatori avevano già intuito che queste due squadre sarebbero andate in finale.

Gli americani non sono stati la quadra migliore del loro continente (hanno vinto solo l’ultimo major) ma la loro performance è stata così consistente da convincere a pieno fan ed esperti. I Blvkhvnd hanno portato lo spirito di quella vittoria ai mondiali e hanno dominato l’intero campionato, il primo in LAN per il MOBA Pokémon. Non hanno perso un singolo set, dimostrando che la loro vittoria nel campionato Nordamericano non è stata un colpo di fortuna.

Anche gli europei di Nouns Esports non hanno deluso. Nonostante una prima sconfitta che li ha relegati al girone dei perdenti, hanno ottenuto una serie di quattro vittorie consecutive per aggiudicarsi un posto in finale. I Nouns hanno persino eliminato due delle squadre che li avevano battuti in precedenza.

“Non mi sembra reale”, ha detto Overlord98, uno dei 5 campioni, in un intervista post partita. “È pazzesco come tutto questo sia iniziato come un hobby, un gioco. Ora, un anno dopo, ho incontrato quattro dei miei migliori amici e ora siamo qui, campioni del mondo”.

I Blvkhvnd si sono meritati la loro vittoria ma hanno solo fino al primo settembre per riposarsi. Quando inizierà la nuova stagione di Pokémon Unite, infatti, arriverà una nuova mappa nel competitivo. La novità fondamentale è che, oltre a un layout leggermente diverso, Zapdos sarà sostituito da Rayquaza.

“Abbiamo ascoltato le lamentele della community – ha detto Masaaki Hoshino Producer di Pokémon Unite in un intervista che potete leggere integralmente Qui – Zapdos debuffava chi non lo conquistava diventando quasi una win condition (non importa chi fosse in vantaggio, chi prendeva Zapdos vinceva ndr). Rayquaza, invece, bufferà la squadra che lo sconfigge garantendo delle ricompense più eque”.

La prima finale mondiale di Pokémon GO

Nella giornata di sabato è stato incoronato anche il primo campione mondiale di Pokémon GO: è il giocatore tedesco DancingRob, la cui scalata al primo posto del primo Campionato Mondiale di GO è stata un’esperienza tanto emozionante quanto estenuante.

Pokémon Unite e GO: i risultati delle prime finali mondiali

DancingRob si è dovuto fare tutto il looser braket in salita dopo esserci finito in top 16. Dopo aver vinto ben 7 partite consecutive, però, è riuscito ad aggiudicarsi un posto in finale contro il sudcoreano Godanhada. Dopo 10 lunghissime partite, DancingRob si è conquistato il titolo di primo campione del mondo di Pokémon GO.

DancingRob aveva in squadra un Lickitung e un Medicham, come il suo avversario. Ha fatto buon uso anche del suo Shadow Venusaur e del suo Shadow Swampert ma le stelle della sua squadra sono state senza dubbio il suo Stunfisk di Galar e il suo Ninetales di Alola.

DancingRob ha iniziato a giocare molto dopo l’uscita dell’avventura in realtà aumentata di Niantic. Il gioco è diventato popolare poco dopo il suo lancio nel luglio del 2016 mentre DancingRob ha iniziato a giocare solo nel 2019.

“Sono comunque riuscito ad arrivare fin qui”, ha detto nella sua intervista post-partita. “É pazzesco, non è mai troppo tardi per iniziare. Anche voi potreste essere i prossimi campioni se ci provate”.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome