Il jungler degli Evil Geniuses individua quali saranno i punti più importanti della prima semifinale dell’MSI di League of Legends.

Dopo il Group Stage e la Rumble Stage in cui le squadre si sono sempre sfidate in partite secche Bo1, è finalmente arrivato il momento di fare sul serio con le semifinali del Mid-Season Invitational di League of Legends che si giocheranno in serie alla meglio delle cinque. È il formato dove gli equilibri possono cambiare o cristallizzarsi, dove storicamente la squadra che ne esce vittoriosa è senza ombra di dubbio la migliore. Per capire in anticipo quale sarà, tuttavia, serve probabilmente la sfera di cristallo.

Le sfide

A sfidarsi nella fase Knock-out dell’Msi saranno le prime quattro classificate del girone unico della Rumble Stage, piazzatesi nel seguente ordine: primi i cinesi Rng, poi i coreani T1 seguiti dagli europei G2 Esports e dai nordamericani Evil Geniuses, tutti vincitori dei rispettivi campionati continentali di League of Legends. La prima classificata ha avuto la possibilità di scegliere contro chi giocare tra la terza e la quarta: gli Rng hanno optato per sfidare gli Evil Geniuses con la conseguenza che i T1 affronteranno sabato i G2 Esports. Venerdì 27 maggio, quindi, toccherà a Cina contro Nordamerica sfidarsi per un posto in finale.

Rng vs Eg

Tra Royal Never Give Up ed Evil Geniuses non esistono precedenti, essendo gli Eg al loro primo evento internazionale in assoluto nella scena competitiva di League of Legends. Tuttavia è interessante ricorda quanto successo nel 2019 quando la rappresentante cinese, in quel caso gli Invictus Gaming campioni del mondo in carica e favoriti del torneo, persero clamorosamente a sorpresa contro la rappresentante nordamericana, allora i Team Liquid, in cui militava Impact, toplaner che oggi è invece titolare nelle fila proprio degli Evil Geniuses. Oggi come allora la squadra favorita è quella cinese con gli Rng che, da campioni in carica della competizione, puntano al tris dopo le vittorie nel 2018 e nel 2021, i cui unici superstiti di entrambe le vittorie sono il support Ming e il midlaner Xiaohu, diventando così la prima squadra al mondo a vincere l’Msi per tre volte. 

Xiaohu, meglio top o mid?

In occasione del Media Day tenutosi a Busan, che abbiamo potuto seguire da remoto, una delle domande più interessanti è stata posta proprio a Li “Xiaohu” Yuan-Hao, vincitore nel 2018 da midlaner, nel 2021 da toplaner e oggi ritornato in corsia centrale. Ma quale dei due è più forte? “Non credo si possa parlare di quale me sia stato più forte, sono due ruoli differenti. Di certo posso dire che come toplaner è stato un percorso più tortuoso, più lungo, perché dovevo ambientarmi in un ruolo diverso e durante l’intero 2021 sono migliorato sempre più. In particolare mi sono reso conto che come toplaner avevo più bisogno dell’aiuto dei compagni, mentre da midlaner posso giocare di più per aiutare io la squadra, utilizzando campioni con tanta utility e da supporto che mi permettono di girare per la mappa, uno stile che io sinceramente preferisco e mi è più congeniale.” Dello stesso avviso il jungler, Yan “Wei” Yang-Wei, che ha individuato la chiave del match proprio sulla gestione della mappa: “Sarà importante essere ovunque e io per primo per il mio ruolo dovrò riuscire a mettere le corsie in connessione. Dovremo essere sinergici, il nostro punto di forza dovrà essere la squadra, agire come un’unica entità.

Inspired punta sulla botlane

Differente invece la visione degli Evil Geniuses con il jungler polacco Kacper “Inspired” Słoma, arrivato in Nord America dopo l’esperienza con i Rogue in Europa, che punta invece sulla propria botlane: “Nel mio primo split in Nord America mi sono dovuto abituare a un playstyle differente, più incentrato sul dare priorità alla botlane di Danny e Vulcan piuttosto che al resto della mappa. Mi ci è voluto un po’ perché ai Rogue giocavamo diversamente ma il tempo, lo staff e i miei compagni, soprattutto Impact (toplaner ndr) mi hanno aiutato rendendo tutto più semplice. Sarà proprio quella corsia la chiave del match per noi, dobbiamo puntare su Danny e Vulcan e mettere in difficoltà Gala e Ming.” Se Inspired vanta già esperienza internazionale, con i Worlds giocati lo scorso anno, il midlaner Joseph “Jojopyun” Joon Pyun è alla prima esperienza internazionale, lui che è nato e cresciuto in Nord America ma con genitori coreani e oggi tornato a “casa” per disputare l’Msi: “Amo la Corea, soprattutto il cibo: i miei genitori mi hanno insegnato tantissimo del loro paese. Per me è il primo torneo internazionale, è vero, ma devo ammettere che sono abbastanza sereno, ho fatto bene finora e credo di poter fare ancora meglio in semifinale. Tornando al match, sappiamo di aver perso entrambi i game contro gli Rng nella Rumble Stage, ma abbiamo capito dove e cosa abbiamo sbagliato e siamo pronti a dimostrarlo sulla Landa.

Il match tra Rng e Eg, prima semifinale dell’Msi, è in programma per venerdì 27 maggio 2022 dalle 10:00 italiane, con il commento in diretta sul canale di Pg Esports dedicato a League of Legends.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome