Juventus
Mg Villarreal (Spagna) 22/02/2022 - Champions League / Villarreal-Juventus / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Dusan Vlahovic-Alvaro Morata
banner RoundOne 700×150

Fifa incorona Inter e Juventus. Niente da fare per Milan e Roma, ma per il tricolore ci saranno anche loro. 

Una poltrona per quattro. Dopo il successo tricolore del Milan nella scorsa stagione, la Serie A riapre i battenti. Tutti, dunque, a caccia degli uomini di Pioli che da campioni in carica avranno i favori del pronostico. Inter, Juventus e Roma proveranno a rompere l’egemonia rossonera. Sulla carta e non solo saranno loro con ogni probabilità a prendersi la scena della nuova Serie A, ma non se secondo i videogiochi.

Fifa premia Inter e Juventus

In attesa del nuovo capitolo della saga di Fifa, Inter e Juventus condividono la vetta delle valutazioni a discapito delle altre contendetni. I nerazzurri sono la squadra con il rating complessivo più alto: 82 in attacco, 82 a centrocampo e 83 in difesa. Un gradino più in basso troviamo la Vecchia Signora: 81 in attacco, 81 a centrocampo e 83 in difesa. Valori che verranno ritoccati verso l’alto visti i ritorni di Lukaku e Pogba dalla Premier League, oltre all’arrivo in bianconero di Angel Di Maria.

Vlahovic e Lautaro, ecco i rinforzi

Vlahovic e Lautaro Martinez, dunque, saranno in buona compagnia a partire da questa stagione. Dopo le scintille della scorsa stagione, con l’Inter che ha battuto la Juventus sia nella finale della Coppa Italia che nella gara dell’Allianz Stadium, entrambi gli attaccanti sono pronti nuovamente a darsi battaglia a suon di gol. Vlahovic e Lautaro rappresentano l’evoluzione dell’attaccante in chiave moderna. Ognuno, ovviamente, con le sue caratteristiche e qualche valore in simbiosi. Come alle voci forza fisica, velocità e tecnica. Il senso del gol, invece, sembra essere più dote del serbo: letale negli ultimi metri.

Vlahovic e Lautaro, valori simili su Fifa

Una tendenza confermata anche dai videogiochi. Nella modalità Carriera di Fifa 22, quella più simile alla realtà, Vlahovic e Lautaro hanno qualche differenza solo nella fase embrionale. Il serbo parte da una valutazione di 82, mentre l’argentino da 85. Entrambi, però, nel corso degli anni possono arrivare a toccare un overall massimo di 89. Potenzialmente, dunque, lo scontro si gioca alla pari.

banner RoundOne 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome