Pochi giorni fa l’impegno diretto di Bmw nell’organizzazione di tornei esport, ora l’esordio di Lamborghini nel mondo del sim racing e del gioco competitivo. Le case automobilistiche fanno l’occhiolino alle simulazioni sportive, evidentemente scorgendo il potenziale di business che c’è dietro ai videogame. E se il colosso delle auto tedesche è un habituè di questo mondo, con numerose sponsorizzazioni all’attivo, per la casa italiana la partecipazione a un torneo di Assetto Corsa è una grande novità.

L’evento si chiama The Real Race, si gioca su Assetto Corsa Competizione e in pista ci sarà anche la Lamborghini. I tornei online qualificano 12 piloti dal 29 maggio al 2 agosto, con cinque eventi che vengono divisi in qualifiche e poi la gara vera e propria. Questo weekend è in corso di svolgimento la gara sulla pista storica di Monza: la fase di qualifiche dura fino al 4 giugno, la gara parte il 7.

I primi tre giocatori del primo e ultimo weekend di qualificazione e i primi due del secondo, terzo e quarto fine settimana si qualificano per il gran finale, in programma a Sant’Agata Bolognese (sede storica della casa automobilistica emiliana) il prossimo 18 settembre. Gli altri weekend di gare si svolgeranno, invece, sulle piste di Spa-Francorchamps; Nurburgring; Suzuka; Laguna Seca.

“Il sim racing è uno dei settori che presenta una rapida crescita nel mondo degli esports e il gioco competitivo attrae molto le nuove generazioni. Anche io lo seguo da vicino”, ha dichiarato Stefano Domenicali, Presidente e Amministratore Delegato di Automobili Lamborghini. “Questa è un’opportunità per noi per combinare l’eccitazione delle corse virtuali con il fascino delle auto Lamborghini e il nostro programma d i sport motoristici. Gli esports creano un contesto in cui gli eroi delle corse e i top driver possono essere sfidati da chiunque”, ha concluso il Ceo emiliano, una vita in Ferrari nella Formula 1.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome