Alessio Albanese Macko
banner RoundOne 700×150

E’ bastato poco ai Macko Esports per prendersi la scena. Un progetto sempre più ambizioso. In meno di un anno, infatti, l’organizzazione del CEO Antonio “Macko” Todisco ha scalato ogni gerarchia nel panorama competitivo italiano. Sede a Monopoli, in una delle mete più ambite dai turisti nel bel mezzo della Puglia, ma con la voglia di ampliare ulteriormente gli orizzonti. Tra stretta attualità e imminente futuro, noi di EsportsMag.it abbiamo fatto una chiacchierata con Alessio Albanese, COO di Macko Esports.

Alessio, il primo anno di Macko Esports sta quasi per andare in archivio. Qual è il vostro bilancio fino a questo momento?

“Il tempo vola via velocemente. Posso dire che siamo soddisfatti di ciò che abbiamo fatto fino a questo momento, ma puntiamo a fare ancora di più. Quest’anno ci è servito per fare esperienza e capire come muoverci in questo mondo in rapida evoluzione. Il nostro obiettivo, ovviamente, è quello di crescere ulteriormente. Vogliamo un 2021 ricco di soddisfazioni per Macko Esports”.

Doverosa premessa, l’intervista è stata fatta prima dell’inizio dei playoff del PG Nationals di Rainbow Six.

Concentriamoci sul PG Nats di Rainbow Six. I ragazzi sono carichi per questi playoff?

“La regular season si è conclusa con un terzo posto che ci sta un po’ stretto per il potenziale del nostro roster. In questa pausa natalizia abbiamo continuato ad allenarci per affrontare i playoff al massimo. Ci siamo concentrati sulla comunicazione dei giocatori e su alcuni aggiustamenti tattici. Presto potrete vedere i frutti del nostro lavoro”.

Un anno sicuramente difficile per la pandemia che è ancora in atto, ma un anno ricco di soddisfazioni, soprattutto per Rainbow Six. L’obiettivo è quello di essere protagonisti nuovamente in Europa?

“Sicuramente l’ambizione è parte della nostra organizzazione. Vogliamo continuare a calcare la scena internazionale. Questo non vuol dire, però, che il PG Nationals passi in secondo piano ai nostri occhi. Cerchiamo l’eccellenza in ogni nostra competizione”.

Negli ultimi giorni, intanto, abbiamo visto attraverso i social che la vostra sala LAN sarà ampliata ulteriormente. In Italia nessuno o quasi ha una Gaming House di proprietà e questo fa di voi un’eccellenza assoluta. È stata una scelta dettata anche dal vostro ingresso nel Nats di League of Legends?

“L’ampliamento era già preventivato a prescindere dagli altri titoli in cui stiamo iniziando ad impegnarci, ma certamente il fatto di avere un’altra squadra in gaming house ci ha portato a velocizzare ancora di più il processo. Avere qui fisicamente i nostri giocatori per noi è importante, sia per sviluppare la sintonia tra loro che per la creazione di contenuti”.

Che obiettivi vi siete posti per questa nuova avventura su League of Legends?

“Il nostro obiettivo è dimostrare che, alla nostra prima esperienza, saremo uno dei team da battere e da non sottovalutare. Crediamo molto nel progetto e nell’investimento che abbiamo fatto in un titolo di spessore come League of Legends”.

Ci sarà spazio anche per altri titoli nei prossimi mesi?

“E’ nei nostri piani, quindi credo proprio di sì. Non posso dire su quali titoli, ma posso dire che ci stiamo lavorando. Siamo in una fase di studio. Per noi raccogliere feedback è molto importante. Prima vogliamo capire se può rientrare nel nostro progetto o meno”.

Infine, state pensando di ampliare ulteriormente il progetto e di aprire altre sedi Macko Esports in giro per l’Italia?

“Certamente, a breve inaugureremo la nostra sede al nord in compartecipazione con Limonta informatica, così da essere presenti anche in zone limitrofe a Milano. Stiamo già valutando, inoltre, l’apertura di ulteriori sedi nelle città maggiori italiane. Ma di questo ancora non vi posso dire molto, restate collegati sui nostri social”.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome