Macko contro Mkers

Qualche curva pericolosa durante il cammino, ma nessuna sorpresa. Saranno Mkers e Macko Esports a contendersi il Winter Split del PG Nationals di Rainbow Six Siege. Niente da fare per i Notorious Legion. La splendida cavalcata che ha visto il roster francese passare agevolmente il qualifier e chiudere al secondo posto in regular season, si è conclusa proprio sul più bello. Ecco, intanto, un recap di questi due giorni di playoff.

Girandola di cambi nei playoff

Con Mkers ed NLE già in semifinale, dopo aver chiuso rispettivamente al primo e al secondo posto la regular season, è toccato alle altre quattro formazioni rimanenti giocarsi i due posti a disposizione. Nella prima semifinale, contro ogni pronostico, sono stati i GoSkilla a regolare 2-1 il Team Hmble. In seguito, tutto facile per i Macko, che si sono imposti in scioltezza sugli IGP con un doppio 7-3 su Villa e Clubhouse. Quella di sabato, intanto, è stata una giornata un po’ strana. Tre delle quattro squadre presenti, infatti, hanno dovuto rivedere in corsa il proprio roster. Gli Hmble si sono presentati senza Stelks che è stato sostituito da Snyp, mentre Sways per i GoSkilla ha preso il posto di Bommax. Ben più ampia la rotazione per gli IGP che hanno dovuto affrontare il match con tre rimpiazzi: Smile, Nootka e Alanconnors.

Mkers e Macko avanti col brivido

Il secondo giorno di questi playoff, invece, ci ha permesso di rivedere all’opera i Mkers dopo l’impresa nel torneo di qualificazione al Six Invitational. Una vittoria piuttosto agevole su Consulate (7-4), il passo falso ai supplementari su Clubhouse (7-8) e infine il largo successo su Villa (7-2). Un 2-1 che ha consegnato ai Mkers il pass per la finale. Molto più combattuta la semifinale tra Macko e Notorious Legion. Del resto, entrambe le squadre durante la stagione regolare hanno avuto un andamento simile. Alation e compagni sono partiti subito forte, strappando 8-7 Consulate agli avversari nella prima mappa. La risposta degli NLE è arrivata su Oregon (7-4). Nella mappa decisiva, però, gli attacchi giocati in maniera impeccabile dai Macko hanno avuto un ruolo fondamentale nella contesa e il 7-5 su Consulate è stata una semplice conseguenza.

Mkers e Macko per il titolo

Le attese della vigilia, dunque, sono state tutte rispettate. Mkers contro Macko, il meglio che il nostro panorama competitivo potesse offrirci. Dietro i successi di entrambe le formazioni, c’è la filosofia vincente di due organizzazioni che condividono la stessa ambizione. Quella tra Mkers e Macko, inoltre, sarà l’occasione giusta per vedere all’opera Aqui da una parte e T3b dall’altra. Giovanissimi, sono loro i talenti in rampa di lancio nella scena italiana di Rainbow Six Siege. Grande attenzione anche per Torok e Alation, per la prima volta uno contro l’altro in una finale. Loro che insieme hanno dominato la scena dal giorno zero. Sliding doors di un ultimo atto che, siamo sicuri, saprà regalarci tante emozioni.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome