Pokémon il campione italiano:

Dopo due giorni di lotte ai più alti livelli competitivi italiani di Pokémon, Flavio del Pidio si è aggiudicato il titolo di campione lato videogame del Pokémon Spacial Championship di Milano.

Alla fine delle competizioni lo abbiamo intervistato per farci raccontare in breve la sua storia e le sue strategie nonché le sue aspirazioni al titolo mondiale per cui competerà in Inghilterra ad Agosto. Il torneo è stato organizzato da ProGaming Italia in collaborazione con Pokémon Millennium e lo streamer Cydonia.

Come hai iniziato a giocare ai videogame dei Pokémon e cosa ti ha spinto ad avvicinarti al lato competitivo?

“Ho iniziato a giocare al competitivo Pokémon nel dicembre 2014 dopo aver visto i mondiali disputati durante l’estate. Ho fin da subito apprezzato molto la componente strategica che mi ha fatto amare questo competitivo”.

Che strategia hai usato per vincere e quali sono stati i Pokémon decisivi nella tua squadra?

“Il team che ho utilizzato per vincere lo Special di Milano, che in molti hanno paragonato ad un nazionale vista la location e la gran quantità di giocatori, l’ho costruito assieme al mio miglior amico Daniele Spuntarelli con il quale mi alleno sempre. Era uno Zacian-Kyogre con diverse tech. Di base è un team costruito sulla difensiva ovvero incassare e rispondere. I perni della difesa del team erano il Kyogre Assault Vest ed il tanto odiato Shedinja. La gente che fa la morale su Shedinja ed Ally switch per quanto sia una mossa poco competitiva farebbe meglio a raccontare le barzellette. Io sono un giocatore professionista ed utilizzo ciò che mi è permesso se è utile per vincere un torneo. Menzione speciale a Moltres di Galar mvp e pick call del torneo principale per counterare Lunadon che era l’archetipo più in voga del momento soprattutto tra gli italiani”.

Sei riuscito a mettere insieme abbastanza punti per accedere al mondiale di Pokémon? Se si che squadra porterai?

“Si, ottenuto punti sufficienti per garantirmi la top 16 europea a fine stagione. Questo mi ha permesso di ottenere il Travel award (viaggio e spese pagate ndr) e la qualifica diretta al day2 del mondiale di Londra. Parlare di team da portare al mondiale ora è troppo presto, da qui ad agosto il metagame sarà cambiato più volte. Farò le dovute considerazioni a tempo debito”.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome