Rainbow Six, tutto pronto per ilNovember Major
banner APP ESM 700×150

La situazione sanitaria globale ha scombussolato inevitabilmente anche il mondo degli sport elettronici. Ne sa qualcosa Ubisoft, che in corsa ha dovuto rivedere i piani per il lato competitivo di Rainbow Six Siege. Nonostante i numerosi cambiamenti all’intero ecosistema eSports, questo 2020 è stato un vero e proprio anno di transizione per il colosso canadese. La speranza di tutti gli appassionati è quella di rivedere l’arena di Montreal stracolma di passione per il prossimo Six Invitational. Difficile, però, al momento fare ipotesi.

Il programma dei Major

Concentrandoci sulla più stretta attualità, anche il Six November Major sarà un torneo online per continenti. Niente LAN, come in occasione del mini Major di agosto. Le date da cerchiare in rosso per ciascun continente sono le seguenti: dal 30 ottobre all’1 novembre quello della regione LATAM, dal 6 all’8 novembre quello europeo, dal 13 al 15 novembre toccherà al torneo nord-americano e infine quello dell’Asia Pacifica dal 25 al 29 novembre. Il montepremi a disposizione, invece, sarà suddiviso in parti uguali con 125.000 $ divisi per regione.

Che sorpresa i Tempra Esports

Per il vecchio continente spazio a BDS, Virtus.pro, Team Empire e Tempra Esports. Proprio l’organizzazione italiana, a pochi mesi dalla sua nascita, centra un risultato storico. Resta solo un pizzico di amarezza per non poter disputare la manifestazione in LAN a causa della pandemia in atto, ma che soddisfazione per Voy e compagni, che hanno sfiorato anche le Finals europee di dicembre. Niente major per i Rogue, protagonisti di una discesa verso gli inferi delle Relegation. La squalifica per match-fixing di AceeZ ha inevitabilmente rotto un po’ gli equilibri nel roster, viste le nove sconfitte consecutive.

I nostri pronostici

Noi di EsportsMag, intanto, proveremo a fare le nostre previsioni per il mini Major europeo. Quella che ad agosto poteva sembrare una sorpresa, ora non lo è più. Tutti i favori del pronostico sono per i BDS. Shaiiko, attualmente, è il giocatore più forte dell’intero panorama competitivo di Rainbow Six Siege. Intorno a lui ci sono giocatori di primo livello come BriD e Renshiro. Facile pensare, dunque, che il titolo possa andare ancora una volta ai BDS. Alle loro spalle fiducia ai Tempra Esports. Il bilancio tra stage 1 e 2 con il Team Empire è in estremo equilibrio con due pareggi, ma siamo sicuri che il roster francese saprà tirare fuori il meglio e chiuderà al secondo posto. Gradino più basso del podio per gli Empire, mentre al quoto posto i Virtus.pro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome