Be Serious

Organizzato da 6ixProject e Piazza Esport, il campionato Be Serious si presenta. Prende vita l’idea di lanciare una lega minore all’interno del panorama competitivo italiano di Rainbow Six.

Da tempo la community italiana di Rainbow Six Siege chiedeva un percorso alternativo al Pg Nationals. Un torneo simile, che riuscisse a dare spazio ai più giovani e li preparasse non solo sul campo di battaglia, ma anche nel gestire le pressioni di un match competitivo. E alla fine queste richieste sono state esaudite. Si prepara, infatti, a fare il proprio esordio il campionato Be Serious. Nato dalla sinergia tra 6ixProject e Piazza Esport, il Be Serious sarà una realtà a sé stante. Non collegata al Pg Nationals. La più classica delle leghe minori. Gli organizzatori, però, hanno già incassato la fiducia di Ubisoft e nel futuro mai dire mai.

L’obiettivo era quello di creare un qualcosa di più serio rispetto alle 6ixProject Cup. Qualcosa che permettesse di formare i giocatori del domani ed abituarli a lavorare di squadra nel lungo periodo. Un campionato, quindi, che strizza l’occhio al futuro e si pone l’obiettivo di dare un’opportunità a tutti i ragazzi dai 16 anni in su per competere. “Io credo – le parole di Rakki, uno dei caster ufficiali di Be Serious – che questo campionato possa essere un’ottima opportunità per tutti di mettersi in gioco e farsi notare. E tutto questo non solo per i team ed i player, ma per lo stesso staff che lavora al progetto e per i caster. Inoltre, in Italia non esiste una lega minore che dà la possibilità a tutti di competere e cercare di mettersi in mostra”.

Grande soddisfazione anche nelle parole dei ragazzi di Piazza Esport, per la prima volta alle prese con con gadget e proiettili: “Piazza è felice di poter collaborare con 6ix Project nella realizzazione del Be Serious. Sin dal Circuito Piazza Esport la nostra filosofia è di creare uno spazio utile ai giovani giocatori per introdursi nella scena competitiva. Non vediamo l’ora di vedere chi saranno le squadre che parteciperanno al campionato.”

Passiamo, intanto, agli aspetti un po’ più tecnici. Il campionato prevede, oltre ad una serie di inviti verso le organizzazioni, una fase di Qualificazioni in programma dal 12 aprile. Tre o quattro squadre (in base alle esigenze, ndr) si aggiudicheranno gli slot per il Group Stage, che si disputerà con un girone unico all’italiana. Successivamente, ci sarà una Fase Finale con relativi Playoff per le prime quattro classificate. I roster, invece, potranno contare su sette giocatori con un massimo di due esteri. Il regolamento, inoltre, prevede uno spazio anche per i Veterani. Ovvero tutti quei player reduci da un qualsiasi torneo nazionale, come può essere l’ultimo Winter Split del Pg Nats, che verranno considerati alla stregua di un giocatore import se sono stati protagonisti nel 50% delle gare in un campionato Tier 3.

Ultima novità, ma non in ordine di importanza. Tutto il campionato sarà supportato da GameShard, una piattaforma tornei che consente agli organizzatori di automatizzare la maggior parte dei processi gestionali ed ai giocatori di divertirsi senza preoccuparsi del resto. I presupposti per fare bene ci sono tutti. Volete più informazioni in vista del Be Serious? Qui potete trovare il regolamento completo e il modulo per iscrivervi alle Qualificazioni.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome