Le azioni della società di scommesse esport Rivalry Corp hanno iniziato a essere negoziate sul Tsx Venture Exchange in Canada dallo scorso mercoledì con il simbolo ticker “Rvly”.

Gli esports continuano a far parlare il mondo della Finanza e ad agitare le borse. In tutto il mondo. Specialmente in ottica di connubio con le scommesse sportive. Gli ultimi movimenti arrivano dal Canada, dove la società Rivalry Corp, che gestisce una licenza rilasciata nell’Isola di Man per il suo sito di scommesse Rivalry.gg, ha visto una crescita significativa negli ultimi anni. Solo nell’anno corrente, in effetti, si è assicurata una serie di round di finanziamento, che gli consentiranno di portare la sua prima offerta di esports a un nuovo approccio interattivo di gioco e scommesse molto più ampio rispetto al passato.
Ora, in seguito alla quotazione in Borsa di questi giorni, la società si aspetta che, aggiungendo più capitale alle sue operazioni, potrà lanciare ulteriormente nuovi prodotti e verticali. Secondo l’Amministratore delegato e co-fondatore, Steven Salz, la mossa consentirà all’azienda di continuare a sfruttare il suo slancio, essendoci dei piani per garantire e sviluppare ulteriormente una presenza in Australia e Canada.
“La quotazione pubblica sul Tsxv segna il prossimo grande passo nel viaggio di Rivalry”, ha detto Salz. “Stiamo costruendo l’esperienza di scommesse e intrattenimento più completa per la prossima generazione a livello globale e sentiamo di aver appena iniziato”.

A seguito della quotazione, Rivalry prevede di avere titoli emessi e in circolazione per 53,2 milioni di azioni subordinate, 2,2 milioni di azioni a voto multiplo e 6,4 milioni di warrant per l’acquisto di azioni subordinate.

La società ha l’ambizione di superare la sua reputazione di marchio di scommesse sugli esport. Mentre il verticale competitivo dei videogiochi rimane di interesse per le sue operazioni, registrando circa l’85 percento del suo traffico totale, Rivalry sta osservando nuove opportunità ora che il Canada ha legalizzato le scommesse sportive a evento singolo. Contenuti sportivi e scommesse attualmente registrano solo il 15 percento delle entrate.

Nel round di finanziamento più recente, a giugno, Rivalry è stato valutato 150 milioni di dollari. La società con sede a Toronto, fondata nel 2018, prevede di lanciare le scommesse sportive in Australia alla fine del 2021, sebbene altri “mercati principali” siano presi in considerazione per un’ulteriore espansione.

Luckbox, uno dei principali concorrenti dell’azienda nel segmento degli esport, era stato già quotato al Tsx Venture Exchange alla fine dello scorso anno con l’intenzione di espandersi negli sport tradizionali e nell’iGaming. Segno evidente che questo è soltanto l’inizio per gli esports e per le scommesse su questo fenomeno.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome