Il presidente del Comitato Promotore Esports italiano è stato eletto vicepresidente (e presidente europeo) della Federazione mondiale sport per tutti.

Michele Barbone, presidente del Comitato promotore esports del Coni, è stato elettro vicepresidente mondiale e presidente europeo della Federazione La Federation International du Sport pour Tous (Fispt).

La Fispt ha da poco compiuto 40 anni di storia: nata il 3 aprile 1982 a Strasburgo, con sede oggi in Bahrein, si è prefissata l’obiettivo di promuovere lo sport per tutti, senza barriere o pregiudizi di razza, religione, disabilità varie, ponendosi anche come collante tra le varie organizzazioni sportive locali e internzionali e come punto di riferimento per le persone coinvolte. Lo scorso 11 ottobre si è svolta l’assemblea generale della Federazione che ha visto la riconferma del presidente Abdulrahim Isa Mohamed, rappresentante del Bahrein, alla presenza dei 54 paesi che ne fanno parte provenienti da tutti i continenti. Oltre a Mohamed, grande lustro è toccato all’Italia che ha visto eletti nel consiglio della federazione due figure di spessore: Anita Pariani, vicepresidente della Federazione Italiana Sport per Tutti e, appunto, Michele Barbone, già presidente onorario della Fispt Italia.

Grande riconoscimento per Barbone

Oltre alla presenza all’interno del board della federazione, Barbone è anche stato indicato come nuovo vice-presidente globale in rappresentanza dell’Europa e Presidente stesso della Federazione Europea Sport per Tutti. In questo modo la sezione italiana della Fispt, grazie alla collaborazione con l’Osservatorio dello Sport e del Terzo Settore, ha avuto il  piacere di vedere ben due suoi membri eletti nel Board mondiale, oltre che vedersi confermata come  unico ente in Italia riconosciuto dalla prestigiosa organizzazione mondiale.  

Le parole di Barbone

Grande soddisfazione per il presidente Michele Barbone che ha commentato: “Sono molto felice per il risultato ottenuto dalla Federazione Italiana e soddisfatto per il riconoscimento personale. Sono sicuro che come vicepresidente mondiale delegato alla federazione europea, quale suo presidente, saprò creare importanti collegamenti tra le federazioni, grazie anche al sostegno del Comitato  Olimpico Europeo (European Olympic Committee – Eoc). Sono certo che con la mia disponibilità,  anche a livello italiano, creeremo un’importante collaborazione con tutti gli Enti di Promozione Sportiva intorno a questo progetto per lo Sport e visto il mio ruolo di presidente di E-Sport Italia anche per gli Sport Virtuali. Ringrazio, inoltre, il presidente Isa Mohamed Abdulrahim per la fiducia data.”

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome