I caster sono alcune delle figure più importanti del mondo esports. Il caster non è solo un commentatore (un telecronista, direbbe il pubblico televisivo), ma è anche un professionista capace di creare pathos, di riempire i tempi morti, e di tenere incollata la community. Dei caster, anzi, attorno ad “un” caster in particolare, parlano due degli articoli più letti della settimana. Si è partiti da un tweet un po’ piccato di Ivan Grieco, in arte “Rampage in the box”, che non è stato confermato come voce ufficiale della neonata eSerieA (avrebbe dovuto esserlo lo scorso anno, per la stagione inaugurale, ma la competizione è stata cancellata dal Covid-19). Attorno a Grieco si è creato un polverone tra chi lo considera ancora una figura fondamentale per il mondo esports italiano e chi invece, alla luce dell’evoluzione del suo personaggio, ritiene che con il panorama esportivo nostrano lui non abbia più nulla a che fare. Difficile stabilire chi abbia ragione,

Esports e disabilità. Un rapporto in chiaroscuro, fatto da tante potenzialità spesso inespresse, spesso annientate dal “lato pratico”. Niente però che abbia spaventato così tanto i ragazzi che hanno creato Quad Gods, un team esports di persone tetraplegiche che compete alla pari con altri appassionati del mondo videoludico. Il logo Quad Gods è stato dipinto da Sergio Acevedo che dipinge con la bocca. È una sedia a rotelle alata. Competono anche in memoria di uno dei fondatori del team, mancato qualche tempo fa, e la sua storia, intrecciata a quelle di ogni membro, forse è quel quid in più che porta i Quad Gods a vincere anche le partite più difficili.

E come sempre abbiamo dato uno sguardo anche agli esports giocati. Domani, alle 20 (in diretta sui canali Facebook e Twitter della eNazionale) si svolgerà il sorteggio dei gironi di qualificazione a eEuro 2021, la seconda edizione del torneo continentale a cui prenderanno parte tutte le 55 federazioni UEFA. L’Italia, testa di serie al sorteggio in virtù del primo posto nel ranking europeo, sarà inserita in un gruppo da cinque o sei squadre, con gare di andata e ritorno in programma nei mesi di marzo e aprile.

PG Nats di League of Legends. Ultima dell’andata e prima del ritorno: Bar Rift torna con i voti del primo quadrimestre e l’analisi tutt’altro che tecnica di quanto successo finora. Questa settimana con un giallo: qualcuno, tra i lettori, avrà sicuramente notato l’assenza dell’Episodio 7: la realtà è che i poteri forti non hanno voluto che venisse pubblicato, pertanto abbiamo dovuto passare direttamente al successivo. Ma per scoprire perché occorre leggere l’ultima puntata della nostra rubrica, che trovate qui.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome