Kenta “glory” Sato è il vincitore dell’Hearthstone 2020 World Championship. Insieme al titolo, ha ricevuto 200mila dollari e si è guadagnato un posto nella Hall of Champions.

“L’unica parola che mi passava per la testa era” felice “, ha detto. “Sono così felice. Quella era l’unica cosa a cui riuscivo a pensare. Era l’unica cosa che potevo dire“. Rika Takahashi Chen ha tradotto le sue risposte alle domande della stampa. “Grazie mille, non so davvero come ringraziarvi per tutto il supporto che mi è stato dato, non solo in Giappone. C’erano persone anche all’estero che mi sostenevano nei miei allenamenti e nel mio lavoro e questo mi ha reso davvero felice. Voglio solo dire grazie”.

Il campionato di Hearthstone di quest’anno è stato molto diverso dal solito. Non si è svolto alla BlizzCon con un pubblico dal vivo e Glory ha dovuto giocare da casa. In vista del campionato, ha detto, si è allenato 10 ore al giorno.

“Per quanto riguarda gli allenamenti è stato molto più semplice giocare da casa. Non c’era jet lag e il cibo era quello di sempre ma mi è dispiaciuto non poter competere davanti al pubblico della Blizzcon. Da un lato sono triste ma sono sicuro che sarei stato nervoso da morire dal vivo“. Prima della vittoria di Glory le semifinali del Campionato del mondo di Hearthstone 2020 si sono infiammate quando quattro giocatori si sono sfidati per arrivare in finale. Dopo una vittoria per 3-0 contro Jerome “Monsanto” Faucher, Glory ha guadagnato il suo posto in finale. Nel frattempo, Jaromír “Jarla” Vyskočil e Vladislav “SilverName” Sinoto hanno combattuto l’uno contro l’altro con il primo che ne è uscito vittorioso.

Dopo 4 round concitati con i deck più diversi l’uno contro l’altro e persino un mirror match (quando due giocatori usano lo stesso mazzo per scontrarsi) Glory ha sconfitto Jarla e si è laureato campione del mondo di Heartstone per il 2020.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome