banner APP ESM 700×150

Dopo un primo assaggio di competitivo con le Ignition Series, si comincia finalmente a fare sul serio su Valorant. Nei prossimi giorni nelle varie regioni prenderanno il via i First Strike, tornei organizzati in maniera del tutto esclusiva da Riot Games, un’assoluta garanzia se si parla di eSports vista l’esperienza su League of Legends.

A rompere gli indugi ci penserà il First Strike: Europe, che arriverà nel panorama competitivo di Valorant con l’inizio delle qualificazioni nel mese di novembre. Il torneo è aperto a tutti o quasi, ci sono solo alcune regole da rispettare: bisogna aver compiuto 16 anni ed aver raggiunto il grado Immortal 1 nelle partite classificate. Lecito, dunque, aspettarsi ai nastri di partenza i migliori giocatori della scena europea e qualche giovane talento.

È stata svelata, intanto, anche la struttura della competizione. Dopo la fine della prima fase di qualificazione, la tappa principale si terrà dal 3 al 6 dicembre. Le migliori otto squadre europee rimaste in gara si affronteranno in una best-of-three, con i quarti di finale in programma dal 3 al 4 dicembre e le semifinali il 5 dicembre. L’atto conclusivo, invece, si svolgerà domenica 6 dicembre e le due compagini si contenderanno il primo titolo europeo ufficiale in una best-of-five.

Dalla sua uscita, Valorant è tra i giochi più seguiti sulle varie piattaforme streaming ed è sostenuto dall’impegno di una folta community. La crescita di un ecosistema competitivo e di una scena professionista, non può che consacrarlo definitivamente tra gli appassionati di eSports.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome