Le prime 4 squadre a qualificarsi per le Final Eight sono Genoa, Udinese, Cagliari e Fiorentina. Passano tutte le vincenti dei gironi della regular season, tranne il Bologna, sconfitto da una grande prestazione di Gabry del Genoa. 

BOLOGNA-GENOA – Nella partita di andata partenza choc per Gabry e il suo Genoa: come nel primo turno del Winner Bracket contro il Crotone va sotto dopo appena tre minuti. Ma stavolta rimane mentalmente in partita e sfrutta l’errore di Orangeorge che perde palla con Tomori in uscita e prende il pari. Nel Bologna Theo Hernandez continua a sfondare sulla sinistra e a sfornare assist per i due Ronaldo in avanti: 2-1. Ma il Grifone ribalta tutto e passa sul 3-2, raggiunto solo con una perla su punizione all’ultima azione con Gullit. Andata 3-3. Nel ritorno partita perfetta di Gabry che passo dopo passo si porta sul 2-0 (splendida la rete di passaggi che porta al gol di Vidal) e controlla fino a chiudere il match sul 3-0 con CR7. Nel finale altri due gol: il ritorno è 4-1 per il Genoa

INTER-UDINESE – Riccardo Nordio, alias Dastardly 27, ha sconfitto agevolmente Mneto e l’Inter. Agevolmente solo a partire dal 60′ della seconda partita perchè nel match di andata era stato il nerazzurro a chiudere vittorioso sullo 0-1 con un gran gol di Ronaldo, scardinando la fenomenale difesa di Dastardly. Nella ripresa l’Udinese dilaga nel finale e chiude addirittura sul 6-2. Occhio ai bianconeri per la vittoria finale. Per ora raggiungono il Genoa tra le Magnifiche 8.

CAGLIARI-LAZIO – Segna ancora 5 gol Ulous con la sua Lazio, ma stavolta non bastano a superare il turno come accaduto contro il Milan. Francesco Tagliafierro, alias Obrun, porta il suo Cagliari alle Final Eight costruendo il successo nella partita di andata, dove al 90′ la situazione era sul 4-0 per la squadra sarda. Da lì un blackout di mezz’ora. La Lazio prima fa un gol nel mach di andata (4-1) e poi si porta sul 2-0 al 30′ del primo tempo. Obrun riprende il controllo delle emozioni e della partita e si porta sul 2-2. Partita finita? Nemmeno per sogno, perchè il Cagliari gioca in 10 per un rosso gli ultimi 20 minuti e la Lazio vince 4-2. A un solo gol dalla qualificazione. Pesa il rigore sbagliato da Ronaldinho (palo) per Ulous.

BENEVENTO-FIORENTINA – Regna l’equilibrio nella partita di andata: a Ronaldo risponde Ronaldo. Sulla coscienza sportiva di Giovhy della Fiorentina, il rigore sbagliato proprio da Ronaldo il Fenomeno. Danipitbull non molla mai, nemmeno quando, al 110′ del secondo tempo supplementare, si trova in svantaggio per 2-1. Gli Stregoni si lanciano all’attacco e pareggiano all’ultimo assalto sempre con Ronaldo. Solo i rigori decretano la resa finale del re della remuntada: decisivo l’errore del CR7 beneventano e la parata del Donnarumma fiorentino.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome