Maurizio Miazga, Segretario Generale di Federesports: Oggi per il settore turistico è prioritario conquistare questo importante mercato legato ad esports e videogiochi”.

Per la prima volta il mondo degli esports italiano avrà la possibilità di scegliere hotel e villaggi turistici che offrono un servizio attento alle esigenze degli appassionati. A partire dal 25 novembre, infatti, sarà disponibile online la piattaforma che consentirà ai videogiocatori la selezione e la prenotazione in più di mille strutture.

L’obiettivo è chiaro. In tutto il mondo, non solo in Italia, ogni giocatore si sposta per lavoro e più in generale viaggi. Continuare ad accedere a console o computer, soprattutto se parliamo di professionisti del settore, è un buon viatico per tenersi in allenamento. La necessità di trovare, dunque, quantomeno una struttura dotata di tutta l’attrezzatura è una necessità non più procrastinabile.

Molti hotel e villaggi nel mondo iniziano a dotare alcune delle stanze di postazioni da gaming e il forte afflusso di turisti stranieri in Italia richiede una disponibilità da parte degli hotel a offrire questo servizio. Del resto, gli appassionati di video games sono oltre 470 milioni nel mondo e diversi milioni in Italia Offrire servizi a questo target porterà vantaggi importanti al settore del turismo e dell’ospitalità in particolare.

L’iniziativa di creazione del portale, intanto, porta la firma di Maurizio Miazga. Segretario Generale di Federesports, Miazga è anche uno dei fondatori del Comitato Promotore E-Sports Italia che ha ricevuto il placet del CONI. “Con numerosi imprenditori – le sue parole – vogliamo dare, attraverso la possibilità di selezionare online l’offerta alberghiera adatta, una opportunità di crescita al settore. Oggi per il settore turistico è prioritario conquistare questo importante mercato costituito dai Millennials e Gen-Z per garantirsi una continuità nel futuro. Così sarà con i vari progetti che partiranno nel 2022 proprio nel mondo della scuola. Usare console e videogiochi può aiutare i giovani a crescere svolgendo attività formative e di preparazione allo sport. Secondo il Cio gli Sport Virtuali parteciperanno alle Olimpiadi, occorre investire sul futuro e in molti lo stanno già facendo”.

Il progetto, unico perché altamente specializzato grazie alla forte conoscenza del settore, prevede anche la eventuale fornitura di pacchetti che comprendono postazioni e formazione qualificata per il personale delle strutture. Sarà possibile aderire a convenzioni con i vari stakeholders come Lega Esports e Federazioni.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome