Storica impresa dei Mkers che riportano l’Italia di League of Legends tra le migliori otto all’European Masters dopo tre anni.

Nel Summer 2018 gli Outplayed di Weizor, Demon, DrMatt, Bullet e Brizz, guidati da coach Pencil, portarono per la prima e fino a ieri unica volta l’Italia di League of Legends tra le migliori otto squadre europee nell’European Masters. Un risultato maturato quasi a sorpresa, senza troppe aspettative, dopo aver comandato il girone A con Ninjas in Pyjamas, Illuminar Gaming ed Esuba, conquistando tre vittorie su tre, prima di infrangersi contro gli Euronics Gaming. Un’impresa che negli anni successivi nessuno è riuscito a ripetere: Campus Party Sparks, YDN, Samsung Morning Stars e Racoon, nessuna di loro ha più raggiunto la Top8.

Come tre anni fa senza grandi aspettative, i Mkers hanno conquistato il passaggio ai playoff e la Top8 grazie alle tre vittorie e alle tre sconfitte maturate nel Gruppo A con Big, Anorthosis Famagosta e K1ck. Dopo il 2-1 dell’andata, i Mkers hanno vinto il primo match della giornata di ritorno, tiratissimo, contro i polacchi K1ck. La vittoria degli stessi K1ck nel match successivo contro i ciprioti dell’Anorthosis ha poi sancito l’impossibilità per i campioni del campionato greco, già sconfitti dai Big, di raggiungere i Mkers, consegnando alla squadra italiana il passaggio del turno.

 

I Mkers dei danesi Rafael “Doxy” Adl Zarabi, Christian “Taxer” Jensen e Frederik “Guubi” Mortensen, del polacco Artur “Zwyroo” Trojan e dell’italiano Vittorio “Click” Massolo si erano qualificati all’European Masters in virtù del secondo posto ottenuto al PG Nationals, il campionato italiano, accedendo così alla fase preliminare di Play-In. Passato il girone A come seconda dietro lo Schalke04 Evolution, nell’incrocio col girone B avevano pescato gli Z10 Eshark, sconfitti nettamente 2-0

Per i Mkers si aprono adesso le porte dei playoff, a cui si sono già qualificati anche i Big, i Misfits Premier e i Saim Se SuppUp, squadra serba sorpresa dell’EU Masters insieme proprio ai Mkers. Piccola curiosità: l’ultima volta che una squadra dei balcani ha conquistato la Top8 era proprio il Summer 2018, esattamente quando ci riuscì anche l’Italia con gli Outplayed. Adesso per la squadra guidata da Alessandro “Swonzer” Pasqualini, team manager, Thomas “Phoma” Kifle”, head coach, Mattia “Red” Caiazzo, assistant coach, e Ettore “Evan” van Loon, strategic coach, è il momento di attendere il nome dell’avversaria che sarà sorteggiata tra una delle prime in classifica degli altri gironi: da evitare sicuramente i francesi Karmine Corp, favoriti per il titolo.

L’avventura italiana all’EUMasters tuttavia non è ancora finita: oggi è il giorno dell’altra rappresentante azzurra, la vincitrice del PG Nationals Spring Split 2021. I Macko partono però da una situazione più complicata con lo 0-3 della Week 1 e un girone sulla carta più complicato. La principale speranza è che gli spagnoli Ucam continuino a macinare vittorie chiudendo con un 6-0, mentre i Macko devono quasi necessariamente vincerle tutte. Si parte oggi alle 16:30 con Mouseports vs Ucam, mentre i Macko faranno il loro esordio nel girone di ritorno nella terza partita dalle 18:30. 

Come sempre tutto in diretta anche in italiano sul canale Twitch di PG Esports.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome