Hylissang e coach Tolki sono risultati positivi al test per il Covid-19: la squadra è stata immediatamente messa in quarantena.

Un deludente 0-3 nella Super Week finale della regular season dello Spring Split 2021 della massima competizione europea di League of Legends aveva fatto storcere il naso a tutti i tifosi dei Fnatic, abituati a ben altre prestazioni. Se poi aggiungiamo il rischio concreto di non qualificarsi ai playoff, per la squadra arancio-nera è stato indubbiamente un weekend da dimenticare. Le motivazioni della disfatta, tuttavia, vanno oltre la semplice prestazione: lunedì i Fnatic hanno rivelato che in realtà due membri del team erano risultati positivi al Covid-19 nei giorni precedenti le partite, con l’immediata decisione di porre la squadra in quarantena e far disputare i game, in accordo con Riot Games, tutti da remoto anziché dalla gaming house, sottoposta a sanificazione.

Durante la giornata Jacob Wolf ha poi rivelato su Dot Esports i nomi dei membri del team risultati positivi: il support Zdravets “Hylissang” Iliev Galabov e l’assistant coach Gary “Tolki” Mialaret. Lo stesso giocatore ha confermato l’esito del test al reporter statunitense: “È una sfortuna che io sia rimasto contagiato e che non abbia potuto giocare al meglio nella super week. In questo momento sono solo contento che la settimana prima abbiamo chiuso 2-0, nonostante non stessi già benissimo. Confido che starò molto meglio per i playoff.” Anche coach Tolki ha confermato la sua positività, iniziata addirittura il 9 marzo ma in modo del tutto asintomatico. Allo stato attuale ha confidato di lavorare da remoto già da 10 giorni. 

È ormai un anno che l’LEC, il campionato europeo di League of Legends, si sta disputando interamente online, fatta eccezione per i caster, gli unici a recarsi in studio per commentare e raccontare le partite. Settimana scorsa però Riot Games ha annunciato il ritorno dal vivo delle squadre per i soli playoff, data la presenza di appena due squadre in un singolo giorno, anziché tutte e dieci come normalmente avverrebbe durante la stagione regolare. La pausa di due settimane prima dei playoff, che inizieranno il 26 marzo, aiuterà i Fnatic a contenere l’eventuale focolaio e a permettere ai contagiati di ritornare arruolabili anche dal vivo. 

I Fnatic hanno chiuso la stagione regolare al quinto posto al termine di un campionato altalenante. Nel primo turno di Loser Bracket sfideranno gli SK Gaming, in crisi di risultati dopo un avvincente parte mediana di stagione. Nel tabellone superiore i G2 Esports, primi, affronteranno invece lo Schalke04, mentre i Rogue sfideranno i MAD Lions.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome