L’organizzazione italiana ha comunicato la propria decisione per le prossime partite del Pg Nationals di League of Legends.

Con un annuncio ufficiale apparso sui social i Samsung Morning Stars hanno comunicato il temporaneo accomodamento in panchina per il midlaner titolare di questo inizio campionato Alessandro “Kazuki” Chen, autore nelle prime quattro partite del Summer Split di League of  Legends di ottime prestazioni, tra cui spicca quella offerta contro i Macko Esports nel prima game della seconda settimana. Al suo posto giocherà il sostituto midlaner Jakob “Coing” Johannsen, promosso titolare per le prossime partite: danese, classe 2003, appena 19 anni ma già con una lunga esperienza competitiva alle spalle nelle seconde divisioni delle regioni nordiche e arrivato ai Morning Stars proprio per questa stagione estiva.

Six man roster

A intervenire per raccontare il perché di questa scelta è stato l’attuale coach degli Sms, Christoffer “Trap” Nielsen, danese, che ha raccontato quale sia l’obiettivo dell’organizzazione con questa scelta: Kazuki è un rookie con un potenziale immenso e in Morning Stars il nostro obiettivo e sbloccare quel potenziale. Uno dei modi principali in cui abbiamo cercato di farlo, oltre al coaching diretto, è stato aggiungere un secondo midlaner al nostro roster che condividesse gli allenamenti con Kazuki. La ragione di ciò è che quando si inizia a giocare competitivo può essere di grande aiuto vedere qualcun altro svolgere un ruolo diverso all’interno della tua squadra. Trap ha inoltre sottolineato come Kazuki e Coing siano in perfetta sintonia all’interno del team: “Coing e Kazuki hanno parlato attivamente di matchup e si sono dati input l’un l’altro durante le sessioni di allenamento. Tutto questo è stato fatto per sbloccare il potenziale di Kazuki. Questo ci porta ora a fare il passo successivo: ci siamo espansi ad un six-man roster attivo.”

Voci di corridoio

Alcune voci nei giorni scorsi avevano suggerito che Kazuki sarebbe stato allontanato dal team per alcune dichiarazioni riportate in streaming, durante il quale si sarebbe lamentato dei metodi di allenamento dei Morning Stars e delle decisioni prese dal coaching staff. Voci che sono però state smentite in toto dallo stesso Trap all’interno del comunicato: “Di recente ci sono state alcune voci sulla nostra scelta di escludere Kazuki dal progetto. Innanzitutto, è doveroso precisare che queste voci sono false.” E ancora, proseguendo: “Lo staff sta lavorando a stretto contatto con Kazuki per dargli la guida adeguata in modo che quando tornerà a gareggiare sarà un mostro ancora più grande nella corsia centrale. In Morning Stars crediamo nei giocatori che firmiamo quindi vi assicuro che Kazuki farà sempre parte del roster e tornerà.”

Prossime partite

Attualmente i Samsung Morning Stars occupano la quarta posizione a pari merito con i Macko Esports con due vittorie e due sconfitte ottenute in campionato. Coing giocherà pertanto da titolare almeno le due prossime partite contro Esport Empire e Axolotl, entrambe alle 22:00, martedì 21 giugno e mercoledì 22 giugno, al fianco del toplaner David “Conse” Schreiner, del jungler Kim “Noodle” Kroon e della botlane composta da Giacomo “Counter” Manconi e Kacper “Czypsy” Zaparucha.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome