L’organizzazione esportiva lancia ufficialmente la sua campagna di crowdfunding azionario annunciata a inizio agosto.


Qlash dà il via ufficiale alla campagna di crowdfunding azionario sulla piattaforma Seedrs. Si tratta di una forma di finanziamento collettivo che, a fronte di un investimento anche di modesta entità, farà riconoscere da Qlash all’investitore un titolo di partecipazione della società stessa, oltre a contenuti esclusivi e altri vantaggi da scoprire nel tempo.

Dopo la prima parte della campagna, avviata il 4 agosto scorso con la fase di pre-registrazione, invitando tutti i suoi follower a inviare informazioni di base per rimanere aggiornati sulla campagna, da oggi, 30 agosto, l’organizzazione ha aperto le danze partendo ufficialmente con la raccolta. Una operazione che consentirà a ogni follower di Qlash di essere effettivamente proprietario di un pezzo dell’organizzazione, partecipandone alla crescita.

“Siamo entusiasti di offrire alla nostra grande comunità la possibilità di possedere un pezzo del nostro club”, ha commentato Luca Pagano, attuale ceo di Qlash e fondatore dell’organizzazione nel 2017 assieme a Eugene Katchalov. “Ad oggi, abbiamo milioni di follower sui nostri canali multimediali e lavoriamo duramente ogni giorno per creare modi ancora migliori per intrattenere le nostre comunità di giocatori. Siamo grati alla nostra comunità e vogliamo che tragga beneficio dalla nostra crescita”.

Ai due ex giocatori di poker professionisti si sono aggregate, in seguito, star del poker di fama mondiale come Phil Hellmuth, Daniel Negreanu e Jeff Gross. I 5 giocatori di poker hanno combinato vincite di poker di oltre $80 milioni, quindi portano molto capitale e conoscenza di prima mano su cosa significa essere un giocatore/giocatore di successo. Anche l’ex Ceo di PokerStars, Michael Hazel, si è unito come uno dei principali consulenti dell’organizzazione, che opera in un’industria, quella degli esports, destinata quest’anno a superare i 500 milioni di fan (e, soprattutto, i 180 miliardi di dollari) in tutto il mondo, secondo le stime dei principali esperti. 

In questo panorama Qlash si posiziona come società di media che costruisce comunità in più giochi diversi e collega i marchi tradizionali con le generazioni più giovani. Negli ultimi 4 anni l’organizzazione si è concentrata sulla costruzione di una grande community, di un marchio forte e di strette relazioni con grandi marchi come AC Milan, Sky Tv, Red Bull, Viber, Marca e Paysafe. Negli ultimi 6 mesi l’attenzione si è concentrata sullo sviluppo dell’app Qlash Community, che vanta già più di 160.000 utenti registrati totali e quasi 20.000 utenti attivi mensili e gestisce eventi giornalieri in più giochi diversi. L’accelerazione dello sviluppo di questa piattaforma, spiega un comunicato della società, è uno dei motivi principali di questo round di raccolta fondi.

“Il nostro obiettivo”, ha affermato Eugene Katchalov, “è il giocatore normale che vuole qualcosa di più del semplice gioco. Qualcuno che vuole far parte di una comunità localizzata e ricevere tutti i benefici che ne derivano. La campagna di crowdfunding azionario di Seedrs è il nostro modo per consentire alla nostra community non solo di far parte di Qlash, ma di possederne effettivamente una parte e beneficiare di tutto il nostro successo futuro”.

Riguardo alla campagna di crowdfunding, Pagano ha aggiunto: “Il nostro modello di business oggi è focalizzato su cose come sponsorizzazioni, organizzazione di eventi, creazione di campagne digitali e vendita di diritti sui media. La Qlash Community App è stata pensata per aggregare tutte le nostre iniziative in un unico posto, consentendoci di fornire più valore alla nostra comunità e allo stesso tempo monetizzare attraverso cose come pubblicità, abbonamenti e acquisti in-app”.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome