banner APP ESM 700×150

Mentre ci prepariamo a vivere competizioni importanti su NBA2K e Rainbow Six, a essere protagonista anche sulla scena esportiva, questa settimana, è stata la Milano calcistica. Un ribaltone che ha fatto rumore ha portato il team QLASH a rompere il suo rapporto con l’Inter, accasandosi subito dopo sull’altra sponda del Naviglio, in casa Milan. Pochi giorni dopo l’Inter di Suning ha annunciato la nuova partnership con un’organizzazione sconosciuta, il team Bundled. Cosa abbia portato a questa rivoluzione stiamo cercando di scoprirlo (pare non sia stato non ci sia stato un semplice “arrivederci e grazie”, in casa Inter), ma per ora segniamo in agenda due nuovi team che si preannunciano pronti a dare battaglia nella prossima eSerieA (pare che finalmente si parta, sì, a primavera 2021).

La nuova realtà rossonera, chiamata AC Milan Qlash, è pronta a competere su diversi titoli, in particolare sui titoli di simulazione calcistica ma anche, e sembra essere questa la novità, su altri esports. Più enigmatica la scelta dell’Inter, che presenta un progetto in collaborazione con l’agenzia Bundled, che supporterà i nerazzurri nella creazione di contenuti e nella gestione delle prestazioni dei giocatori.

Esports e musica. Non solo le K/DAil Kpop e League of Legends sembrano essere ogni giorno che passa più legati. Questa volta l’unione di intenti arriva non dal gioco in sé ma dal giocatore più rappresentativo della scena competitiva mondiale: Lee “Faker” Sang-hyeok, midlaner dei T1, tre volte campione del mondo e plurititolato nel campionato LCK coreano.

Partito il Red Bull Factions: e già questa è una notizia che fa sorridere tutti gli appassionati italiani di League of Legends, sempre affamati di competizioni di alto livello. E il torneo organizzato da Red Bull in collaborazione con QLASH non ha tradito le aspettative. La partita più intrigante arriva alla fine della giornata con Goskilla contro Outplayed. I favori dei pronostici sono tutti per gli OP, compresi quelli dei caster e degli analyst del torneo. Alla fine il risultato è quello atteso ma che fatica per gli Outplayed.

Ubisoft ha dovuto rivedere in corsa i piani per il lato competitivo di Rainbow Six Siege. Come in occasione del mini-Major di agosto, il Six November Major verrà disputato online e non in LAN come previsto inizialmente. La situazione sanitaria globale ha scombussolato inevitabilmente il mondo degli sport elettronici. Tutti gli appassionati di Siege sperano di poter tornare a riempire l’arena di Montreal in occasione del prossimo Six Invitational, anche se ad oggi con la pandemia ancora in atto non ci sono certezze. Nel frattempo abbiamo provato a proporvi i numeri della prossima European League, che vedrà impegnato anche un team italiano, quello dei Tempra Esports.

Non solo calcio. Gli esports hanno raccolto l’attenzione anche degli appassionati della palla a spicchi. E se Oltreoceano da qualche anno c’è la NBA 2K League, in Italia nel 2018 ci ha pensato l’Orlandina Esport a fare da apripista ad un fenomeno come quello degli sport elettronici sempre più in crescita. La pallacanestro virtuale, dunque, non ha lasciato indifferente neanche la FIBA. Così, dopo la prima edizione del FIBA Esports Open 2020, ce ne sarà una seconda. Una sorta di torneo pilota che vedrà ai nastri di partenza 38 squadre di e-basket, tra cui l’Italia. Rispetto al torneo di giugno, dove le Nazionali partecipanti erano 17, le compagini sono più che raddoppiate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome