La squadra europea vince la prima storica edizione del tactical shooter di Riot Games: sconfitti i Gambit 3-2 in rimonta.

Una partita senza fine, immortale quasi, che ha regalato spettacolo e altissima qualità: alla fine ad aggiudicarsi il titolo di campione del mondo di Valorant sono gli Acend, organizzazione europea diventata famosa al grande pubblico proprio grazie al tactical shooter di Riot Games, che in finale ha sconfitto i Gambit Esports, team russo. Una vittoria arrivata in rimonta per ben due volte: sotto 0-1 e poi 1-2, hanno ribaltato il risultato definitivamente conquistando il punto decisivo del 3-2 su Split, l’ultima mappa giocata.

Bannate Haven lato Acend e Bind lato Gambit, i russi hanno vinto la prima mappa su Breeze 13-11 dopo essere stati sotto 9-3 e aver ribaltato totalmente nel secondo half vincendo 10 round contro gli appena due degli avversari. Un match che sembrava già indirizzato, vista la loro notoria tenuta mentale, verso i Gambit. Su Ascent però gli Acend non vanno mai in difficoltà e tengono la mappa in pieno controllo sia da attaccanti che da difensori, chiudendo 13-7 dopo i parziali di 7-5 e 6-2.

Fracture è invece un disastro totale, una mappa dove gli Acend non hanno palesemente mai giocato e su cui non sono mai entrati in partita: i Gambit la chiudono, anche abbastanza rapidamente, sul 13-3. Il vero capolavoro degli Acend arriva però sulla quarta mappa, Icebox, in cui i Gambit sembravano tranquillamente in controllo; nonostante il primo half favorevole agli Acend con un 7-5, al cambio di ruoli i Gambit avevano preso il largo ma due round lasciati di troppo e una prestazione sopra le righe degli avversari portano tutto all’overtime, Starxo sale in cattedra e regala ai propri compagni di squadra pareggio e quinta mappa.

La prima parte su Split si chiude ancora una volta 7-5 per gli Acend ma questa volta i Gambit non riescono a rientrare in partita, subendo in modo anche eccessivo le entrate in attacco degli avversari. Finisce 13-8 con gli Acend che diventano i primi campioni del mondo di Valorant, bissando il successo ottenuto ai Valorant Masters Europe Stage 1. Come per League of Legends, poi, a vincere il primo mondiale è una squadra europea in una finale tutta europea (o quasi, considerati i Gambit di regione geografica differente).

La finale dei Valorant Champions 2021 ha inoltre registrato il nuovo picco di spettatori: 1.089.068 spettatori simultanei, superando quello registrato in primavera al Masters di Reykjavik. Curioso, inoltre, come in tre dei cinque match più visti in assoluto siano presenti i Kru Esports, squadra argentina sorpresa di questo campionato. 98 le ore di diretta per una media di 469.000 spettatori e oltre 46 milioni di ore visualizzate. Il primo storico mondiale di Valorant è stato un vero successo.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome