Il campione della Juventus e della nazionale italiana sarà protagonista delle campagne d’intrattenimento della start-up italiana.

La Juventus è negli esports già da più di due anni con la sua squadra di PES (oggi eFootball), nonché al centro dell’intrattenimento di giovani e giovanissimi sulla piattaforma Twitch. Da oggi anche un suo giocatore, anzi il suo giocatore più rappresentativo dell’ultimo decennio, muove i primi passi nel mondo dell’esports con 2Watch, startup italiana che ha recentemente chiuso un round di finanziamento che ha superato il milione di euro, tra i più alti in Italia nel settore. 

Sono numerosi i campioni dello sport tradizionale che hanno deciso di investire nell’esports e nell’intrattenimento legato ai videogiochi. Oltre a personaggi come David Beckham e Shaquille O’Neal, per fare un esempio recente e italiano abbiamo avuto figure come il campione MMA Martin Vettori che ha investito nei Qlash o l’ex-pilota di Formula 1 Giancarlo Fisichella che ha deciso di seguire proprio 2Watch, a cui da oggi farà compagnia proprio il Chiello.

Giorgio Chiellini sarà infatti protagonista non solo passivo come investitore in 2Watch ma anche attivo come protagonista e testimonial delle varie attività d’intrattenimento. Il capitano della Juventus si interfaccerà con i suoi fan tramite Twitch ma anche sulle piattaforme social TikTok e Instagram. Sarà inoltre il volto dei tornei virtuali di calcio che l’azienda realizzerà nei prossimi mesi. “Da anni seguo con attenzione e curiosità il mondo degli sport virtuali, una realtà che mi ha sempre affascinato – racconta il capitano della Juventus e della Nazionale -. Per questo, sono felice di poter affiancare 2WATCH in questo innovativo progetto.”

Il settore del gaming ed in particolare dell’intrattenimento legato ai videogiochi è in forte espansione come confermano i dati distribuiti dal report PWC Entertainment & Media Outlook che segna ricavi per il comparto gaming pari a 175 miliardi di dollari nel 2020, superando televisione, cinema e musica. Durante la pandemia i contenuti digitali hanno avuto una forte progressione e il numero di gamer nel mondo è arrivato a 2,7 miliardi. Anche il mondo del calcio deve fare i conti con il cambiamento generazionale e con la trasformazione delle abitudini dei consumatori rispetto alla fruizione di prodotti per l’intrattenimento. 

Su questo tema si era espresso anche il presidente della Juventus Andrea Agnelli che aveva definito i videogiochi Fortnite e Call of Duty come maggior competitor rispetto al calcio tradizionale, di cui vi avevamo parlato qui. Affermazioni che trovano terreno fertile nei numeri registrati durante le competizioni esportive: basti pensare che la finale mondiale di “League of Legends” ha registrato 100 milioni di spettatori online contro i 98 milioni di telespettatori del Super Bowl. 

“Siamo entusiasti che Giorgio Chiellini abbia scelto 2WATCH per entrare nel mondo del gaming e dell’esport – afferma Fabrizio Perrone,  CEO di 2WATCH – essendo amante della Vecchia Signora e della Nazionale non potevo essere più emozionato di così. Siamo convinti che il mondo del gaming apra nuovi canali di comunicazione per chi intende entrare in contatto con la GenZ che sta abbandonando i canali tradizionali a favore delle nuove piattaforme di live e video streaming”.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome