banner EAG2020 Article 700×150

La grande diffusione del Mobile Gaming non è ormai solo una prerogativa asiatica e nemmeno dipende esclusivamente dallo sviluppo della tecnologia 5G. E’ un processo inesorabile già in atto, come già dimostrato dall’interesse degli appassionati per il mega torneo ESL Vodafone della Milano Games Week.

Un’altra prova dell’amore scoppiato per i videogiochi su telefonino? L’uscita di Call of Duty: Mobile. A pochi giorni dal lancio ha già superato i 35 milioni di download su iOS e Android. Nonostante un inizio da brividi, con errori ripetuti nella schermata di caricamento e Activision costretta a intervenire per sanare il bug e twittare circa la inaspettata quantità di traffico sui server del gioco che ha causato ulteriori difficoltà.

Secondo quanto riportato da Talk Esport, Rob Kostich (Presidente di Activision) ha dichiarato: “Questa esperienza è incredibilmente divertente e siamo solo all’inizio. Congratulazioni ai team di Activision e ai TiMi Studios del nostro partner Tencent per aver creato un gioco fantastico per i giocatori. E un ringraziamento speciale ai nostri fan per il loro continuo supporto”.

Quanto hanno guadagnato già gli sviluppatori di Call of Duty: Mobile? Circa due milioni di dollari per un gioco che presenta sia la versione multiplayer 5vs5 che la modalità battle royale. L’obiettivo è raggiungere (e possibilmente superare) il successo di PUBG Mobile, anche se l’obiettivo di Activision è anche quello di accompagnare il lancio, previsto per il 25 ottobre, di Call of Duty: Modern Warfare. La maggior parte delle armi, infatti, è ripresa dalle vecchie versioni di Modern Warfare e Black Ops, con l’aggiunta di una delle mappe più amate dai fans, Nuketown, e personaggi simbolo come John Price.

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome