La scena competitiva della Overwatch League dice addio a uno dei migliori giocatori del circuito: il coreano Diem.

Addio a mouse e tastiera, almeno per il momento: Bae “diem” Min-seong ha annunciato il proprio ritiro dalla scena competitiva della Overwatch League a causa di motivazioni personali e alla necessità di prendersi un periodo di pausa. Un giocatore celebrato nel suo addio anche dall’ultimo team in cui ha giocato, gli Shanghai Dragons, organizzazione cinese che milita nella Pacific League che ha dedicato una serie di sei post su Twitter al proprio ex-giocatore, nonché uno dei player che più hanno rappresentato la squadra nella competizione del titolo Blizzard, sia nei momenti migliori che in quelli più bui.

I ringraziamenti degli Shanghai Dragons a Diem

Nella scena di Overwatch Diem si è specializzato nel ruolo di hitscan con eroi come McCree, Ashe, Tracer, Sombra e Widowmaker. Ma è proprio con quest’ultima che Diem ha lasciato il segno, vincendo per due anni di fila, sia nel 2019 che nel 2020, il torneo 1v1 durante gli annuali All-Star. Durante la sua carriera di quattro anni Diem ha conquistato sette trofei, portando le sue squadre in ogni competizione almeno tra le migliori tre. Diem ha voluto consegnare i suoi ringraziamenti tramite una breve lettera rivolta soprattutto ai tifosi e agli appassionati di Overwatch che lo hanno seguito in questi anni: “Ho abbracciato la notorietà molto presto, sin da giovane, ma nonostante ciò sono riuscito a costruire la mia carriera mattone dopo mattone arrivando sempre più in alto.” 

 

Così in alto che, come ha scritto lui stesso, ha iniziato a soffrire di vertigini per la paura di cadere. Un fenomeno in realtà più comune di quanto si possa pensare che colpisce numerosi videogiocatori professionisti: in gergo viene chiamato burnout. Un momento, un periodo di tempo, in cui il giocatore non riesce più a sentirsi bene con sé stesso, soffocato dagli impegni e dai ritmi incalzanti di una vita professionistica sempre al massimo. Ha colto l’attimo nel momento in cui il successo è arrivato grazie alle sue abilità meccaniche, esattamente come dice il suo stesso nickname: Diem è infatti parte del detto latino “carpe diem”, “cogli l’attimo” appunto, condiviso con il suo amico Jae-hyeok “Carpe” Lee, giocatore dei Philadelphia Fusion. 

Seung-jun “WhoRU” Lee, ex New York Excelsior, sarà un nuovo giocatore degli Shanghai Dragons

Nel frattempo gli Shanghai Dragons stanno operando una piccola ristrutturazione interna con due dei propri dps in partenza: il già citato Diem e Joon “Erster” Jeong. Il primo sostituto è già arrivato: si tratta del navigato Seung-jun “WhoRU” Lee, ex-New York Excelsior che torna in pista dopo aver già annunciato il ritiro a ottobre 2020.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome