Rainbow Six, tra mini-Major e Neon Down

Esports e non solo. Il weekend appena concluso ha decretato i nuovi campioni del Six November Major EU di Rainbow Six Siege. Dopo aver faticato e non poco in questi ultimi mesi, è il Team Empire a portare a casa il titolo regionale europeo. I russi, che già nello stage 2 avevano dato segnali di ripresa, ritrovano la verve dei giorni migliori e mandano al tappeto con un sonoro 3-0 i BDS. Niente da fare, dunque, per Shaiiko e compagni. La compagine transalpina incappa nella più classica delle giornate no. Costretti a recuperare una mappa, visto il percorso netto che ha trascinato gli Empire alla Grand-Final, i BDS non riescono ad opporsi allo strapotere dell’Impero. Su Villa finisce 7-3, mentre su Coastline 7-2. Risultati che non lasciano spazio a diverse interpretazioni, con Dan e Always mattatori della serata.

Quella del mini-major, intanto, è stata l’occasione giusta anche per presentare le novità di Rainbow Six Siege. Operazione Neon Dawn, l’ultima stagione dell’anno 5, porterà con sé una nuova operatrice. Il suo nome è Aruni (difensore) e in dotazione avrà il cancello Surya, un gadget che può essere piazzato al centro di porte, finestre o addirittura pareti rinforzate. Se attraversato, i raggi laser del Surya andranno ad infliggere un danno di 40 hp agli assalitori. E i problemi non finiscono qui. Il gadget della nuova operatrice è indistruttibile e annulla qualsiasi tipo di granata lanciata attraverso. Questa meccanica, però, permette di disattivare per 30 secondi il gate. Di seguito, vi lasciamo il video della Rainbow Six Italian Community che chiarirà ogni vostro dubbio a riguardo.

Con l’avvento di Neon Dawn, inoltre, dovrebbero esserci ulteriori novità al gameplay. I feedback della community e dei giocatori professionisti non sono passati inosservati. L’attuale meta incentrato su un forte utilizzo delle utilità in difesa, soprattutto per quanto riguarda gli scudi mobili e gli operatori considerati intercettatori, sta causando problemi allo stato del gioco. Da qui, la scelta di apportare alcune modifiche. Un singolo ADS di Jäger, per esempio, non potrà più negare diversi proiettili in rapida successione. Ad ogni granata bruciata, seguiranno 10 secondi in cui il gadget sarà disattivato. Attualmente, gli operatori intercettatori riescono a negare da cinque a sei proiettili per round. L’obiettivo di Ubisoft è quello di abbassare questo numero per diminuire la frustrazione degli assalitori nel cercare il varco giusto per ogni attacco.

Modifiche importanti anche per Hibana, che dal prossimo aggiornamento potrà scegliere il numero di X-Kairos da sparare. Fino ad oggi, infatti, l’operatrice giapponese era costretta a sprecare diverse cariche per distruggere una botola o una barricata di Castle. Ash, invece, attualmente è uno dei migliori operatori per contrastare Jäger e Wamai. Non potendo più contare sulle granate stordenti, sostituite dalla claymore, Eliza Cohen avrà a disposizione una ulteriore carica da irruzione che dovrebbe aumentare il numero di utilities da distruggere.

Ci sarà spazio, inoltre, per il rework della mappa Grattacielo e di altri bilanciamenti degli operatori. Qui le anticipazioni della nuova stagione e le note del progettista. Tutti i cambiamenti di Rainbow Six Siege potranno essere provati sui Test Server. Grazie al programma Cacciatore di bug potrete ottenere un ciondolo esclusivo.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome