Un nuovo indice per tracciare la performance di società globali attive nel settore del gioco d’azzardo online, dei videogiochi e degli esports. Si tratta del BlueStar Global Online Gambling, Video Gaming and eSports Index, che include società che generano almeno il 50 percento delle loro entrate da piattaforme di gioco online o software correlati; sviluppo di videogiochi e relativo software o hardware come processori per computer e schede grafiche utilizzati in sistemi di videogiochi, controller, cuffie e console di gioco; servizi di streaming o videogiochi e/o hardware da utilizzare in eventi di esports o coinvolti in eventi di esports, come operatori di lega, squadre, distributori e piattaforme.

I binari di reale e virtuale si incrociano nuovamente. Da una parte c’è una Nazionale, quella di Roberto Mancini, reduce dalla vittoria di Euro 2020 contro l’Inghilterra che qualche settimana fa non ha staccato il pass per i Mondiali in Qatar. Dall’altra, invece, ce n’è una che si è appena formata e punta al massimo. Ovviamente il riferimento è alla eNazionale di Fifa 22, che si prepara alla seconda uscita ufficiale del nuovo corso. Gli Azzurri saranno impegnati giovedì 7 e venerdì 8 aprile nella quarta e ultima giornata dei Play-Ins della Fifae Nations Cup 2022. Quella che è considerata la competizione esports per Nazioni più prestigiosa al mondo.

Konami Digital Entertainment ha appena annunciato la chiusura di un accordo pluriennale con AC Milan che sarà presente in molteplici forme all’interno di eFootball. La partnership sarà ufficialmente attiva dal 1 luglio 2022 e comprenderà i diritti sullo stadio del Milan, San Siro, sulla squadra – con scansioni 3D complete dei volti dei giocatori, sulle divise – in casa, fuori casa, terza maglie e portiere, e altro ancora. Il processo di implementazione per questi diritti inizierà durante l’estate 2022. Come parte dell’accordo, KONAMI diventerà il primo “Official Training Wear Partner” nella storia dell’AC Milan.

Via alle danze. E alle scommesse. Anche sugli esports. La piattaforma di betting dedicata agli esports di Esports Entertainment Group ha fatto il suo debutto lunedì 4 aprile, dopo il completamento con successo della fase “soft play” del processo normativo previsto dalla Division of Gaming Enforcement del New Jersey per le operazioni di scommesse nello stato. Il bookmaker Vie.gg consente ora agli scommettitori registrati in tutto il New Jersey di scommettere su eventi di esports professionistici approvati dal regolatore.

La PUBG MOBILE Pro League (PMPL) 2022 vedrà l’introduzione di un nuovo formato e l’aggiunta di due nuove regioni. Per aumentare l’hype attorno alle competizioni e creare un ambiente competitivo stabile, la PMPL ora funzionerà su un ciclo di 1 anno, invece di affidarsi al sistema della retrocessione stagionale, dove le migliori squadre professionistiche del mondo competeranno per un montepremi da 5,3 milioni di dollari. L’idea è quella di farne un ecosistema esports più sostenibile.

Il mondo degli esports si allea con quello del crowdfunding per ampliare la propria offerta su WeArena: 500.000 euro l’obiettivo. WeArena si è alleata con Puzzle Funding, società iscritta alla Consob che rappresenta una piattaforma italiana di crowdfunding, nata da investitori e gestita per gli investitori: il concetto che sta alla base del naming è quello di “mettere insieme i pezzi” di un buon investimento, raccogliendo capitali online per aiutare nuove realtà.

Il gigante del gaming Entain inaugura una nuova sede a Stratford, nell’Est di Londra e descrive la nuova struttura, aperta questa settimana, come il “luogo di lavoro del futuro”. Un ambiente di lavoro “collaborativo” da 500 posti per i creatori di contenuti, rivenditori, team di vendita al dettaglio e i vari brand del gruppo, “che stanno guidando lo sviluppo di prodotti ed esperienze innovativi per i propri clienti”, come spiega la società.

 

Altre dal mondo del gaming:

  • Apre al pubblico per la quinta volta nello Science Museum la mostra “Power Up”: un omaggio al videogioco vintage. Tutto il meglio di 50 anni di storia del videogame, in una mostra. E’ quello che accade a Londra, all’interno del Museo della Scienza, dove ha appena aperto i battenti la mostra “Power Up” dedicata al videogioco che propone un’esperienza pratica fino al prossimo 19 aprile

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome