banner RoundOne 700×150

L’Osservatorio ha presentato il programma della nuova edizione mirata alla formazione dei professionisti in ambito esports.

Da marzo a giugno 2022 tre mesi di incontri, lezioni e approfondimenti sul tema esports al fine di formare i professionisti di domani nel settore dell’esports e del gaming sotto ogni suo aspetto: dall’intrattenimento al marketing, dalla conoscenza degli attori che compongono il mercato e molto altro attraverso le testimonianze di alcuni dei più rinomati rappresentanti italiani del settore. Ogni percorso didattico sarà totalmente personalizzabile a seconda degli argomenti che interessano di più con diverse conferme e alcune novità: una di queste Jobs in Esports, il programma di placement pensato ad hoc per gli studenti.

Il perché dell’Advanced Programme

Nella sua prima edizione, l’Advanced Esports Programme ha formato più di 60 persone, che sono entrate nel mercato gaming da professionisti della materia. Questi hanno avuto anche accesso all’ulteriore qualifica dell’OIES Badge, identificandosi come consulenti capaci di fornire servizi alle aziende. Secondo l’Osservatorio, così come secondo quanto rivelato in occasione del webinar promosso da IIDEA, uno dei problemi principali del settore in Italia è la mancanza di professionisti qualificati. l’Advanced Programme mira ad alzare ancor di più l’asticella per contribuire alla crescita e alla professionalizzazione del settore nel nostro Paese.

Il percorso

Il percorso di formazione sarà composto da un ciclo di 24 masterclass in diretta via Zoom che inizieranno nel mese di marzo e si concluderanno alla fine di giugno, con lezioni tenute da esponenti del settore con comprovati risultati ed esperienza. Così come per la scorsa edizione ogni studente potrà scegliere le lezioni che desidera, senza avere l’obbligo di acquistare l’intero pacchetto di masterclass. A differenza dei classici master e corsi di formazione, tutti potranno costruirsi il proprio piano didattico. Le masterclass sono divise in 12 moduli e spaziano dagli aspetti di business a quelli di marketing, dal legal ai temi del momento come gamification, Blockchain, NFT e metaverso.

“Servono competenza e innovazione”

“La seconda edizione dell’Advanced Esports Programme è la conferma dell’impegno di OIES nel supportare la crescita del settore gaming italiano” – commentano Luigi Caputo ed Enrico Gelfi, fondatori di OIES -. Questo mercato ha bisogno di professionisti per svilupparsi. Occorrono competenze e persone che possano portare innovazione agli operatori. Questo percorso di eccellenza va proprio in questa direzione, sia in termini di contenuti che di opportunità. Siamo in un momento di profondo cambiamento. Frequentare l’Advanced Esports Programme significa cavalcare le opportunità che il gaming sta aprendo nel mondo”.

banner RoundOne 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome