banner EAG2020 Article 700×150

Gli esports tornano al Romics, il Festival Internazionale del Fumetto, Animazione, Cinema e Games in programma dal 3 al 6 ottobre alla Fiera di Roma. La manifestazione ha annunciato di aver stretto la partnership con i Mkers, sempre più in prima linea nella promozione delle competizioni videoludiche. Ad ospitare gli eventi legati agli esports sarà il Pala Games, padiglione dedicato non solo ai videogiochi, ma anche a prodotti tecnologici e creator digitali, come streamer e youtuber.

Si tratta di “7.000 metri quadrati con oltre duecento postazioni di gioco con pc e console PlayStation e XBox, tornei amatoriali sui principali titoli del momento come League of Legends, RainbowSix, Fortnite, Fifa20 e MotoGP“, si legge nella nota del Romics.

La 26/ma edizione della kermesse vedrà il debutto anche del “Royal Rumble“, un format ideato e prodotto da Mkers e Fafi, dove i player dovranno darsi battaglia in un’arena su 4 giochi diversi per 4 giorni.

Nella nota non si fa cenno a tornei o competizioni in programma, ma viene annunciata la presenza dei top player di casa Mkers, da Daniele ‘Prinsipe Paolucci’ a Matteo ‘Riberaribell’ Ribera passando per Ivo ‘Efesto’ Gaeta. Spettatori e curiosi avranno la possibilità di usufruire delle postazioni free to play, ma anche di sfidare i campioni di Fifa, Rainbow Six e Fortnite. Sul palco salirà anche Giorgio ‘Pow3r’ Calandrelli, celebrità del titolo di casa Epic Games.

Tra gli stand, riflettori puntati su quello di Fut Universe, la più grande e innovativa community italiana dedicata alla modalità di gioco Ultimate Team di Fifa, il famoso simulatore calcistico della EA Sports. Del progetto ne aveva parlato Daniele Duso qui

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome