Articolo top

Il rapporto Aesvi sugli esports in Italia, presentato oggi (14 maggio 2019) a Milano, illustra la scena esportiva del nostro Paese fornendo alcune istantanee molto eloquenti, utilissime per capire come sia composto quel pubblico che, in totale, raggiunge ormai oltre un milione di persone.

I dati raccolti da Nielsen parlano dunque di un pubblico principalmente maschile (62%), con un livello di istruzione medio-alto, di età compresa per lo più fra i 21 e i 30 anni (44%), ma con discreta incidenza anche tra i 31 e i 40 anni (38%). Considerevole è la presenza di fan nelle regioni meridionali e nelle isole (37%). E si tratta di un pubblico giovane, se si pensa che il 25% degli esports fan ha iniziato a seguire il fenomeno solo nell’ultimo anno, un dato che spiega la crescita degli appassionati e nello stesso tempo si spiega con la maggior esposizione mediatica che negli ultimi mesi la scena esports ha avuto in Italia (in particolare probabilmente l’interessamento di varie emittenti televisive).

In media i fan seguono eventi esports per 5 ore alla settimana, abbinando a questa passione quella per il cinema e la musica. Il 79% degli esports fan si dedica a questa passione per intrattenimento o per passare il tempo, mentre il 67% vuole migliorare le proprie abilità personali seguendo le performance dei giocatori professionisti. Come dire che 7 ragazzi su dieci sognano di diventare un pro player.

Videogiochi sportivi e MOBA (Multiplayer Online Battle Arena) sono i generi di videogiochi più seguiti. Completano il podio gli RTS (Real Time Strategy). FIFA (47%), Call of Duty (44%) e League of Legends (34%) sono i titoli più seguiti tra gli avid fan e la notorietà delle singole leghe tende a seguire la penetrazione dei relativi videogiochi: il 45% degli avid fan, infatti, segue la Call of Duty World League mentre il 31% segue le FIFA Global Series. Il secondo posto è però occupato dall’Italian Esports Open di Gran Turismo, seguito dal 32% degli avid fan.

Personal Computer (62%) e smartphone (45%) sono i dispositivi più utilizzati per la fruizione di eventi esports. Ma su quali piattaforme videogiocano gli esports fan? L’81% dichiara di videogiocare su smartphone, il 77% su console e il 76% su computer. Gli esports fan, inoltre, possiedono più di due account attivi tra tutti i servizi online e le piattaforme di gioco: PlayStation Plus (30%), Steam (22%) e Twitch Prime (21%) sono i servizi più utilizzati dagli avid fan.

 

Articolo bottom

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome