Sony Interactive Entertainment LLC e RTS, un’impresa di investimento negli esports, hanno appena annunciato di aver acquisito le risorse e le proprietà della Evolution Championship Series, o EVO, da Triple Perfect, Inc., in una partnership congiunta.

Con questa nuova collaborazione, il principale torneo di picchiaduro EVO tornerà in fomrato online nel 2021. L’evento sarà gratuito su tutte le piattaforme con tornei che si svolgeranno dal 6 all’8 e dal 13 al 15 agosto. L’elenco dei giochi include Tekken 7, Street Fighter V: Champion Edition, Mortal Kombat 11 Ultimate e Guilty Gear Strive. EVO Online 2021 avrà quattro titoli competitivi in ​​quattro regioni: Nord America, Europa, Sud America e Asia. Grazie al formato aperto, le partite di qualificazione verranno trasmesse in streaming insieme alle prime otto o quattro partite di ciascuna regione.

Tony e Tom Cannon, co-fondatori di Evo, saranno ancora strettamente coinvolti come advisor nella nuova partnership. “Tom e io siamo incredibilmente entusiasti della partnership con SIE e RTS”, ha detto Tony Cannon. “Entrambe le società portano una vasta esperienza e condividono la nostra passione per ciò che rende così grande la comunità dei picchiaduro. Non vediamo l’ora di lavorare con loro per lanciare Evo al livello successivo rimanendo fedeli alle nostre radici”.

In una dichiarazione su Twitter, i fratelli Cannon hanno affermato che la partnership è nata dalla necessità di supervisione di un’entità esperta che rispettasse la Fighting Game Community e che li supportasse dopo la cancellazione del torneo dello scorso anno. I fratelli hanno aggiunto che hanno messo in atto precauzioni per assicurarsi che non si verifichino molestie o abusi all’interno di EVO o dei suoi eventi futuri.

EVO Online è stato cancellato lo scorso anno a causa dei vincoli della pandemia e della rimozione di Joey Cuellar, co-fondatore e presidente di EVO, dalla società dopo che sono emerse accuse dal suo passato di comportamenti inappropriati nei confronti di ragazzi adolescenti. Dopo lo scandalo, molte aziende come Capcom e Bandai Namco, produttori di Street Fighter V e Tekken 7, si sono ritirate dall’evento. Ma la nuova partnership ha riportato molte delle precedenti società e sviluppatori all’ovile per proseguire con l’evento competitivo globale.

La nuova proprietà di Sony potrebbe escludere i titoli Nintendo dal torneo, il più famoso dei quali è Super Smash Bros. In proposito la stessa Sony ha dichiarato: “I picchiaduro sono stati una parte vitale della storia di PlayStation e della nostra community sin dagli albori e siamo sempre stati entusiasti della possibilità di collaborare con Evo nel corso degli anni”, ha detto il vicepresidente global competitive gaming di SIE, Steven Roberts, dopo l’annuncio. Poche ore dopo è arrivato il commento di Nintendo: “Ci siamo divertiti a coinvolgere i fan nei precedenti tornei Evo e auguriamo il meglio agli organizzatori dello spettacolo con la loro nuova avventura. Continueremo a valutare Evo e altre opportunità, mentre pianifichiamo la futura attività dei tornei di Super Smash Bros. online e offline”, ha detto un portavoce della grande N.

banner APP ESM 700×150

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il commento
Inserisci il tuo nome